Innovazione sociale: 400 imprenditori sociali alle OGR Torino per l’Ashoka Changemaker Summit

Ashoka, organizzazione non governativa nata nel 1980, è la più grande rete di imprenditori sociali al mondo con oltre 3.600 innovatori – imprenditori sociali leader a livello mondiale che affrontano le cause alla radice dei problemi sociali – attivi in oltre 90 paesi.

Il 2 dicembre alle OGR Torino, circa 400 membri della comunità provenienti da paesi, ambienti, settori diversi, si riuniranno fisicamente a Torino per apprendere e co-creare nuove strategie e approcci per produrre impatto sociale.

Lo scopo del Summit è mettere in collegamento la comunità di imprenditori sociali più all’avanguardia, giovani changemaker e leader del mondo degli affari e della filantropia.

In che modo gli imprenditori sociali stanno affrontando il cambiamento? In che modo la pandemia ha influito sull’impatto del loro lavoro? Quali sono le loro priorità ora che il mondo si sta trasformando con una velocità esponenziale?

E quali sono le esperienze da mettere a valore nelle comunità per una ricostruzione più equa?

Ne discuteranno, fra gli altri: Davide Canavesio, Consigliere di Amministrazione di Fondazione CRT,  Ciro Cattuto, Consigliere di Indirizzo di Fondazione CRT, Mario Calderini, Portavoce Torino Social Impact, Jacopo Rosatelli, Assessore al Welfare, Diritti e Pari Opportunità della Città di Torino, Alberto Alemanno, Ashoka Fellow e fondatore di The Good Lobby, Claudia Belli, Global Head of Social Enterprises and Microfinance BNL BNP Paribas, Marie Ringler, CEO di Ashoka Europe, Lucia Abbinante, Direttrice dell’Agenzia Nazionale Giovani, David Lafuente Duran, Direttore dell’Agenzia per i Giovani di Spagna.

Durante la giornata saranno annunciati anche i nomi degli Ashoka Fellow 2020 e 2021 italiani, giovani innovatori che si sono distinti per aver creato un impatto sociale nella propria comunità e saranno presentati i risultati dell’Ashoka Global Social Entrepreneurs Survey, coordinato con il supporto del Politecnico di Milano.

La seconda parte del summit sarà dedicata a workshop e sessioni interattive con i partecipanti.

L’ACMS è un percorso voluto da Ashoka in collaborazione con Torino Social Impact, Fondazione CRT, Fondazione Sviluppo e Crescita CRT e OGR Torino. Insieme, inseguono l’obiettivo di contribuire a rafforzare il posizionamento della città di Torino come uno dei principali hub europei.

https://www.ashoka.org/it-it

Storie di Talenti

Il tempo del miele: la scommessa (vincente) dell’apicoltura biologica

Tempo, formazione e passione sono i tre ingredienti alla base del miele di qualità. Parola di Marco Zaffino, alumnus di Talenti per l’Impresa e cofondatore di Apicoltura Torinese.

Scopri di più
Storie di Talenti

Community dei talenti

Dai progetti, dalle attività, dalle collaborazioni e dalle sinergie della Fondazione CRT nascono le storie più emozionanti, che meritano di essere raccontate. Fondazione CRT investe strategicamente sulla formazione del capitale umano per fornire alle nuove generazioni le competenze per costruire il proprio futuro e sostenere la crescita delle organizzazioni e delle imprese che costituiscono il […]

Scopri di più
  • Gruppo Fondazione CRT
Storie di Talenti

Il semestre d’arte di OGR

A Torino grandi protagonisti della scena dell’arte contemporanea internazionale

  • OGR Torino
  • OGR Cult
  • cultura
  • arte
  • mostre
Scopri di più
  • Ricerca e Istruzione
Storie di Talenti

Talenti per la Comunità

Con il progetto “Talenti per la Comunità – costruire nuove leadership” la Fondazione CRT avvia un percorso di formazione innovativo rivolto alle persone che quotidianamente si impegnano per l’animazione, la promozione, lo sviluppo civile, sociale ed economico delle comunità locali del territorio. Obiettivo del corso è fornire strumenti per potenziare l’efficacia dell’azione degli operatori nelle […]

Risultati
Scopri di più
  • Welfare e Territorio
Storie di Talenti

Operatori culturali per l’inclusione

“Operatori culturali per l’inclusione” è il progetto di Fondazione CRT e Fondazione Paideia per incrementare le conoscenze e le competenze relazionali e professionali degli operatori dei servizi culturali  nell’accoglienza dei visitatori con disabilità e/o con bisogni particolari, disseminando così una cultura dell’inclusione. Il progetto, nato nel 2012 con la denominazione “Operatori museali e disabilità” e […]

In corso
Scopri di più
Skip to content