In corso

Progetto Lagrange

Ideato, promosso e finanziato dalla Fondazione CRT, con il coordinamento scientifico di Fondazione ISI, il Progetto Lagrange-Fondazione CRT sostiene attivamente qualificati progetti di ricerca e iniziative di eccellenza nei processi di accumulazione di conoscenza scientifica e tecnologica. Il progetto, inoltre, rafforza il ponte tra ricerca accademica e sistema delle imprese, potenziando le dinamiche dell’innovazione sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta e mantenendo sempre il passo con l’avanzamento degli studi nei sistemi complessi.

Il Progetto Lagrange ha supportato oltre 800 giovani ricercatori dal 2003 a oggi, per uno stanziamento complessivo della Fondazione CRT superiore ai 44 milioni di euro: il più grande investimento in un progetto a regìa propria in ambito scientifico.

La Scienza dei Dati è in grado di aiutarci a comprendere meglio la complessità del presente e a orientare il futuro verso un impatto sociale, ambientale e di governance positivo. Questo è l’obiettivo del Progetto Lagrange, frutto della collaborazione ventennale tra Fondazione CRT e Fondazione ISI, oggi in prima linea nell’esplorare la nuova frontiera dei Dati per il bene comune alle OGR Torino attraverso il primo European Data Center for Social Good”, afferma Massimo Lapucci, Segretario Generale di Fondazione CRT e CEO delle OGR Torino.

Questi ultimi anni di crisi ci hanno insegnato il valore dei dati e di come possono essere trasformati in una conoscenza che definisce la nostra capacità di salvare vite e migliorare la società. Il progetto Lagrange mette in primo piano la formazione di giovani con competenze di livello internazionale nella scienza dei dati, un elemento cruciale per affrontare le grandi sfide culturali, economiche e sociali del futuro” aggiunge Alessandro Vespignani presidente della Fondazione ISI.

BORSE DI RICERCA APPLICATA

È aperta fino al 10 febbraio la call del “Progetto Lagrange-Fondazione CRT”, che assegnerà a laureati in discipline tecnico-scientifiche (STEM) 10 borse di ricerca applicata nel campo della Scienza dei Dati e dell’impatto sociale. L’iniziativa è ideata, promossa e finanziata dalla Fondazione CRT con il coordinamento scientifico della Fondazione ISI (Institute for Scientific Interchange), leader globale nello studio dei Sistemi Complessi e dei Dati presieduto dal professor Alessandro Vespignani.

I vincitori delle borse Lagrange effettueranno uno stage di un anno presso i laboratori di Fondazione ISI alle OGR Tech, polo d’innovazione nel cuore di Torino, dove perfezioneranno le proprie competenze in Data Science lavorando con consulenti scientifici di altissimo profilo e con agenzie internazionali come l’UNICEF e il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite. Le ricerche dei borsisti si focalizzeranno su temi strategici quali il cambiamento climatico, la salute, il futuro delle città, la mobilità urbana, l’affidabilità delle informazioni sul web, le crisi umanitarie, i flussi migratori, le disuguaglianze socio-economiche, la disoccupazione e la povertà: sfide, queste, al centro dell’Agenda 2030 dell’ONU per uno sviluppo più sostenibile, equo e diffuso.

L’importo di ciascuna borsa di ricerca Lagrange è di 23.000 euro, al lordo delle ritenute fiscali.

Le candidature per il Progetto Lagrange 2023 dovranno essere presentate on line su https://sites.google.com/view/lagrange-call-2022/home?pli=1

IL PREMIO LAGRANGE-FONDAZIONE CRT

Il Premio Lagrange – Fondazione CRT è il più importante riconoscimento internazionale per lo studio dei sistemi complessi istituito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e coordinato dalla Fondazione ISI – Istituto per l’Interscambio Scientifico. Elemento emblematico del Progetto Lagrange di Fondazione CRT, il Premio Lagrange viene assegnato dal 2008 a scienziati di fama internazionale che si sono distinti per il contributo innovativo nel declinare ai più alti livelli i principi della scienza della complessità e della scienza dei dati. Negli anni, il Premio ha voluto darsi una regola che fosse anche uno stimolo ai giovani ricercatori, ponendo un limite di età (50 anni) per il premiato.

Si sono succeduti nel riceverlo:

2008, I EDIZIONE: Yakov Grigorievich Sinai (matematico, Russia), William Brian Arthur (economista, UK)
2009, II EDIZIONE: Giorgio Parisi (fisico, Italia)
2010, III EDIZIONE: James J. Collins (bioingegnere, USA)
2011, IV EDIZIONE: Albert László Barabási (fisico, Ungheria/USA)
2012, V EDIZIONE: Lada Adamic (studiosa di reti sociali, USA), Xavier Gabaix (economista, Francia)
2013, VI EDIZIONE: Duncan J. Watts (sociologo e studioso di reti sociali, Australia)
2014, VII EDIZIONE: Mark Newman (fisico, UK)
2015, VIII EDIZIONE: Panos Ipeirotis (informatico, Grecia), Jure Leskovec (informatico, Slovenia)
2016, IX EDIZIONE: John Brownstein (epidemiologo, Canada)
2017, X EDIZIONE: Danielle S. Bassett (bioingegnera, USA)
2018, XI EDIZIONE: César Hidalgo (fisico, Cile)
2019, XII EDIZIONE: David Gruber (biologo, USA), Iain Couzin (biologo, Germania)
2020, XIII EDIZIONE: i ricercatori della Fondazione ISI impegnati nella lotta al Covid-19.

IL DATA SCIENCE FOR SOCIAL GOOD CENTER

Il “Data Science for Social Good Center” è un centro di ricerca che utilizza la scienza dei dati e l’intelligenza artificiale per identificare meglio i bisogni, guidare gli interventi e valutare l’impatto di decisioni e politiche. Il Centro ha sede nell’hub tecnologico di innovazione di OGR Torino.

La mission è generare valore pubblico dai dati, dalla scienza dei dati e dall’intelligenza artificiale attraverso azioni innovative che mirano ad avere un impatto sull’intero ecosistema, con prospettive locali, Europee e globali, e un’attenzione particolare nel guidare e sostenere la trasformazione digitale del settore non profit.

Visita il sito data.ogrtorino.it per scoprire le attività del Centro.

Aperta la call: scadenza 10 febbraio

Referente

Luigi Somenzari
email: progetti@fondazionecrt.it

Approfondimenti

Vai al sito del Progetto Lagrange

Progetti correlati