In selezione

Piccoli comuni – cantieri per l’ambiente e il territorio

Il bando “Piccoli comuni – cantieri per l’ambiente e il territorio” promuove la salvaguardia del territorio attraverso progetti di cura e prevenzione, in un’ottica di resilienza e capacità di adattamento alle nuove caratteristiche dei fenomeni metereologici attuali.

Il bando incentiva l’adozione di misure di prevenzione del dissesto idrogeologico e la capacità dei territori di fronteggiare siccità estreme.

Sono destinatari del bando:

  • Comuni del Piemonte e della Valle d’Aosta con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti;
  • Unioni di Comuni del Piemonte e della Valle d’Aosta con una popolazione media inferiore ai 3.000 che abbiano tra le proprie funzioni la gestione associata dei servizi di Protezione Civile.

 

Il bando sostiene la realizzazione di progetti per la realizzazione di interventi di:

  1. Difesa del territorio e riassetto idrogeologico. Sono compresi tra questi tutti gli interventi di messa in sicurezza e le opere di mitigazione dei rischi naturali quali frane, alluvioni, smottamenti e incendi (ad esempio regimazione e ripristino dell’alveo dei corsi d’acqua, realizzazione opere di difesa e consolidamento dei versanti, azioni di prevenzione incendi tramite la riduzione delle cause e il potenziale innesco,ecc.).
  2. Salvaguardia e gestione delle risorse idriche (raccolta ed accumulo acque per la creazione di riserve ed in generale progetti ed azioni utili ad affrontare periodi di siccità estrema).

 

Il progetto presentato dovrà essere riferito ad un singolo sito di intervento e non potrà riguardare aree private ed infrastrutture non di proprietà comunale.

I bandi annuali della Fondazione CRT per gli interventi di protezione civile nei piccoli comuni hanno permesso di realizzare fino a oggi 1.420 interventi in difesa del suolo, con uno stanziamento complessivo di Fondazione CRT pari a 14,6 milioni di euro. In particolare, negli ultimi mesi sono stati avviati già 100 cantieri per il territorio e il riassetto idrogeologico: opere di messa in sicurezza e mitigazione dei rischi naturali, quali alluvioni, frane, smottamenti, incendi, ripristino dell’alveo dei corsi d’acqua, consolidamento dei versanti dei fiumi, prevenzione degli incendi, tutela delle risorse idriche.

BANDO 2023

Il bando “Piccoli comuni – cantieri per l’ambiente e il territorio”  si è chiuso il 27 ottobre alle ore 15.

È in corso la fase di selezione delle richieste presentate. Gli aggiornamenti saranno pubblicati in questa pagina non appena disponibili

È possibile consultare i documenti relativi al bando “Piccoli comuni – cantieri per l’ambiente e il territorio 2023”:

 

IL BANDO PICCOLI COMUNI – CANTIERI PER L’AMBIENTE E IL TERRITORIO E GLI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE

Il bando “Piccoli comuni – cantieri per l’ambiente e il territorio”  presenta un forte allineamento con i seguenti obiettivi e target dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e risponde ai suoi principi di:

1) sostenibilità, resilienza, lotta e adattamento al cambiamento climatico;

2) partnership e partecipazione delle comunità locali e della società civile;

3) inclusione economica e sociale.

 

Tali obiettivi sono stati declinati anche all’interno della modulistica online del bando al fine di guidare maggiormente le organizzazioni durante la compilazione.

  • Consulta la scheda in cui vengono riportati gli Obiettivi e i corrispondenti Target utili a orientarsi per progettare.

 

BANDO 2024

Il Bando “Piccoli comuni – cantieri per l’ambiente e il territorio” 2024 prevede le seguenti tempistiche:

  • Apertura bando 16 settembre 2024
  • Scadenza invio richieste 16 ottobre 2024 ore 15.00

Progetti correlati