Presenta una richiesta

La presentazione delle domande avviene esclusivamente tramite il Servizio di compilazione delle Richieste On line al quale è possibile accedere utilizzando le credenziali già in possesso oppure registrandosi ex novo (attenzione: conservare username e password per futuri accessi).

È obbligatorio allegare i documenti richiesti in formato digitale (l’unico formato accettato è il “.pdf”) e ciascun allegato deve avere dimensione non superiore a 5MB. Il mancato inserimento degli allegati impedisce la chiusura corretta della domanda.

Prima di apprestarsi al caricamento degli allegati si consiglia di averli raccolti tutti: i documenti necessari sono precisati nel testo di ciascun bando. In ogni caso è possibile caricare un documento, quindi salvare e riaprire successivamente per un ulteriore inserimento. Tutte le istruzioni sono presenti sotto forma di indicazioni o help in fase di compilazione.

Se non conosci ancora il bando a cui vuoi partecipare: consulta tutti i nostri progetti e bandi.

Per presentare una domanda

  • Accedi al Servizio di compilazione on line delle richieste di contributo
  • Autenticati con le tue credenziali (o, se al primo accesso, registrati come nuovo utente)
  • Scegli di compilare il modulo specifico del bando a cui intendi partecipare
  • Compila i campi della domanda di contributo e carica (upload) gli allegati in formato .pdf
  • Stampa il documento PDF generato al termine della compilazione e firmalo
  • Effettua una scansione in un unico file PDF dello stampato firmato
  • Carica (upload) il file PDF firmato
  • Conserva il documento cartaceo firmato in originale (per eventuali successive verifiche che potranno essere richieste solo in caso di accoglimento della domanda).

Visualizza lo stato di una richiesta già presentata e accetta il contributo ricevuto

Accedendo nuovamente al servizio di compilazione on line con il proprio username e password, è possibile visualizzare lo stato della richiesta e, in caso di accoglimento, scaricare la relativa documentazione e procedere ai passi esecutivi successivi.

In caso di accoglimento ti sarà inviata una comunicazione via mail: questa comunicazione, come ogni altra successiva, e la relativa documentazione resta sempre disponibile anche nella tua area.  Puoi procedere ai passi esecutivi successivi.

Il primo passo da effettuare è l‘accettazione del contributo deliberato. 

Invia il Disciplinare per l’accettazione, l’utilizzo e la rendicontazione del contributo sottoscritto dal Legale Rappresentante, anche con apposizione di firma digitale, allegando il documento di identità del legale rappresentante, esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata att_istituzionale@cert.fondazionecrt.it

Rendiconta il contributo ricevuto

La rendicontazione di un contributo deve avvenire tassativamente secondo le istruzioni contenute nella lettera di comunicazione dell’assegnazione specificamente “Disciplinare per l’accettazione, l’utilizzo e la rendicontazione del contributo” che ogni organizzazione ha ricevuto.

Leggi sempre attentamente la lettera e il Disciplinare perché, ancorché redatti su uno schema standard, sono documenti personalizzati per ogni contributo e possono contenere indicazioni specifiche.

che ogni organizzazione ha ricevuto 

Clicca qui per consultare tutte le informazioni utili alla rendicontazione di un contributo.

Informazioni importanti per i beneficiari di contributi deliberati prima del 10 marzo 2020

La Fondazione CRT ha adottato semplificazioni e provvedimenti di sollievo a seguito dell’emergenza Covid19 specifici per i beneficiari di contributi deliberati prima del 10 marzo 2020 e che a quella data non erano ancora stati del tutto o in parte utilizzati: consulta questa pagina!

Passaggio a nuovo sistema di gestione delle richieste e rendicontazioni online

La Fondazione CRT sta lavorando all’aggiornamento del sistema di gestione delle richieste e delle rendicontazioni on line per renderlo più vicino alle esigenze delle organizzazioni beneficiarie dei contributi. 
Parallelamente la Fondazione CRT aggiornerà anche tutto il sistema di supporto gestionale interno. 
 
Questa operazione verrà condotta cercando di impattare il meno possibile sugli utenti, ma sarà comunque necessario prevedere alcuni momenti di stop dell’attività.