Al via dieci tirocini retribuiti per il giardino di Villa della Regina e il Parco del Castello di Racconigi.

Prendono il via i tirocini dei Giardiniere d’arte per giardini e parchi storici sostenuti da Fondazione CRT e Fondazione CRC, con il coinvolgimento della Direzione regionale Musei Piemonte.

Si tratta dell’ultima tappa del corso gratuito di formazione professionale messo in campo dal Consorzio delle Residenze Reali Sabaude – Reggia di Venaria e dall’agenzia formativa CIOFS – FP PIEMONTE, finanziato dalla Regione Piemonte con risorse del Fondo Sociale Europeo e sostenuto della Fondazione Compagnia di San Paolo.

In particolare, Fondazione CRT consentirà l’attivazione di due tirocini retribuiti di sei mesi presso il giardino di Villa della Regina, e altri 4 presso altrettante realtà private del comprensorio torinese. Per la Residenza Sabauda sarà anche avviata una raccolta fondi, in collaborazione con l’Associazione Amici di Villa della Regina, per acquistare piante e strumentazioni professionali adeguate (tutte le informazioni sul sito web della Direzione regionale Musei Piemonte).

La Fondazione CRC garantirà l’attivazione di altri 4 tirocinanti semestrali presso il Parco del Castello di Racconigi e l’acquisto dei mezzi tecnici necessari per la realizzazione di questa esperienza formativa.

Il percorso formativo, avviato a novembre, offre ai non occupati dai 18 anni in su, in possesso di diploma specifico nel settore o simile e selezionati sulla base dei curricula e di successivo colloquio, 800 ore di lezione e 320 ore di stage formativi nel corso dell’anno. Il superamento di un esame finale, a ottobre, permetterà il rilascio di un Attestato di Specializzazione, secondo quanto previsto dalle norme vigenti in materia.

Il CIOFS Piemonte, ente accreditato per i servizi al lavoro, ha attivato i tirocini extracurriculari di cui esegue anche il tutoraggio, mentre al Consorzio delle Residenze Reali Sabaude spetta la regia tecnica e il coordinamento anche delle attività sperimentali in corso presso il giardino di Villa della Regina e il Parco del Castello di Racconigi, con la preziosa collaborazione degli Enti coinvolti.

Martedì 20 aprile, alle ore 16.30, sarà trasmessa la conferenza in streaming Villa della Regina: un giardino per tutti, organizzata dalla Direzione regionale Musei Piemonte: un’occasione per conoscere l’esperienza di “cura” dello spazio verde di Villa della Regina e il lavoro dei professionisti che si stanno formando grazie al corso.

Il corso è realizzato nell’ambito del P.O.R. F.S.E. 2014-2020Direttiva pluriennale sulla formazione professionale finalizzata alla lotta contro la disoccupazione MdL – 2018/2021 di cui alla D.G.R. n. 35 – 6976 del 01/06/2018. Approvazione dell’Avviso per l’a.f. 2020/2021 concernente le misure regionali finalizzate all’occupabilità, all’aggiornamento delle competenze ed all’inclusione lavorativa del – 01/10/2020.

La figura professionale del giardiniere d’arte

Il Giardiniere d’Arte per giardini e parchi storici è un professionista che opera nel settore della sistemazione di parchi, giardini e aiuole. È in grado di realizzare interventi volti alla conservazione, al rinnovamento, al rifacimento di elementi, spazi, architetture vegetali del giardino, padroneggiando le tecniche, i materiali e le modalità di messa a dimora, cura, prevenzione e rigenerazione degli elementi vegetali di cui sono composti.

Contenuti del corso

Storia e architettura dei giardini e dei parchi; Tecniche di cura e manutenzione della componente vegetale; Diagnosi e trattamento del terreno; Tecniche di manutenzione del vivaio; Elementi di gestione degli interventi; Macchinari e attrezzature; Accoglienza, Progetto, Personale, Preparazione e rielaborazione stage; Pari opportunità; Sicurezza sul lavoro; Elementi di sostenibilità ambientale; Utilizzo computer ed internet in ambito lavorativo.

APPROFONDIMENTI

Vai alla pagina dedicata alla conferenza “Villa della Regina: un giardino per tutti”

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Storie di Talenti

Fondazione

Ente filantropico nato nel 1991, la Fondazione CRT è la terza in Italia per entità del patrimonio. In trent’anni ha messo a disposizione del territorio 2 miliardi di euro, sostenendo oltre 40.000 progetti per l’arte, la ricerca, la formazione, il welfare, l’ambiente, l’innovazione, in tutti i 1.284 Comuni piemontesi e valdostani. ↗ Leggi la storia […]

Scopri di più
  • Arte e Cultura
Storie di Talenti

Esponente

Esponente è il progetto della Fondazione CRT dedicato alle attività espositive e al riordino delle collezioni dei musei volti ad una maggior fruibilità da parte del pubblico, in particolare dei giovani e con un’attenzione particolare allo sviluppo di strumenti operativi per favorire l’accessibilità alla cultura di persone con disabilità e con bisogni speciali. Sono 64 i progetti espositivi sostenuti dalla Fondazione CRT con il […]

Risultati
Scopri di più
Storie di Talenti

Fondazione 360

Esplora il mondo della Fondazione CRT a 360° grazie agli strumenti innovativi 3D che ti portano alla scoperta dei nostri progetti e attività.

Scopri di più
Storie di Talenti

Il tempo del miele: la scommessa (vincente) dell’apicoltura biologica

Tempo, formazione e passione sono i tre ingredienti alla base del miele di qualità. Parola di Marco Zaffino, alumnus di Talenti per l’Impresa e cofondatore di Apicoltura Torinese.

Scopri di più
Storie di Talenti

Atelier Riforma: la startup che veste a impatto zero

Elena Ferrero ha in tasca una laurea magistrale in scienze degli alimenti, Sara Secondo una laurea magistrale in giurisprudenza. Due percorsi difficilmente intrecciabili con il mondo della moda, se non fosse per l’incontro tra le due nel 2018 sui banchi di Talenti per l’Impresa della Fondazione CRT. È qui che decidono di dare vita a […]

Scopri di più
Skip to content