Borse Lagrange

Previous Next

Otto progetti di ricerca sulla Scienza dei dati applicata al sociale per “leggere e progettare il futuro”, per rispondere alle grandi sfide della nostra società: dalla mobilità alla sicurezza alimentare, dai flussi migratori alle emergenze sanitarie come il Covid.

Sono stati annunciati per la prima volta i risultati delle ricerche dei vincitori 2019/2020 delle borse del Progetto Lagrange: un progetto che Fondazione CRT porta avanti ininterrottamente dal 2003 con il coordinamento scientifico della Fondazione ISI.

Con il progetto Lagrange Fondazione CRT ha assegnato finora oltre 800 borse di ricerca applicata, con uno stanziamento complessivo di oltre 44 milioni di euro.

“Il progetto Lagrange è stato, ed è tuttora, il più grande investimento di Fondazione CRT su un progetto a regìa propria in ambito scientifico – ha affermato il Presidente di Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. Sono convinto che questi giovani borsisti onorino al meglio l’eredità di Joseph-Louis Lagrange, nato e vissuto a Torino, considerato da molti suoi contemporanei come il più grande matematico vivente. Una storia straordinaria che continua tuttora, grazie alla lunga e proficua collaborazione tra Fondazione CRT e Fondazione ISI, facendo di Torino e del suo territorio un polo di rilievo europeo nel campo della Scienza dei Dati per il bene comune”.

“I risultati delle ultime ricerche rese possibili grazie a questo progetto dimostrano che la Scienza dei Dati è più attuale che mai. La crescente interconnessione del mondo e la sua misurabilità attraverso i Dati forniscono strumenti di analisi e previsione per affrontare alcune delle principali sfide della nostra società, che non hanno precedenti per complessità e urgenza” ha sottolineato nel corso della presentazione il Segretario Generale di Fondazione CRT e Direttore Generale di OGR Massimo Lapucci.

“La Scienza dei Dati – ha continuato - può mettere a disposizione della filantropia nuove soluzioni e addirittura nuovi metodi per realizzare al meglio la propria missione. Va certamente in questa direzione il primo European Data Science Centre for Social Impact che Fondazione CRT e Fondazione ISI hanno aperto nei mesi scorsi alle OGR, un unicum a livello europeo”.