Fondazione CRT: trent'anni per il futuro. Oltre 2 miliardi di euro e 40.000 progetti per il territorio

Previous Next

Ente filantropico nato nel 1991, la Fondazione CRT è la terza in Italia per entità del patrimonio.

In trent’anni ha messo a disposizione del territorio 2 miliardi di euro, sostenendo oltre 40.000 progetti per l’arte, la ricerca, la formazione, il welfare, l’ambiente, l’innovazione, in tutti i 1.284 Comuni piemontesi e valdostani.

Inoltre, con un investimento di oltre 100 milioni di euro, la Fondazione CRT ha interamente riqualificato le OGR di Torino, ex Officine dei treni riconvertite in un centro di sperimentazione a vocazione internazionale con tre “anime”: l’arte e la cultura, la ricerca scientifica, tecnologica e industriale, il food.

In aggiunta alle erogazioni, la Fondazione CRT promuove modalità di intervento ispirate alla logica della venture philanthropy e dell’impact investing.

È attiva nelle principali reti internazionali della filantropia, come EFC (European Foundation Centre) ed EVPA (European Venture Philanthropy Association) e collabora con organizzazioni internazionali di rilevanza globale, tra cui le Nazioni Unite e il Rockefeller Philanthropy Advisors.

LE EROGAZIONI

Alcuni numeri in dettaglio:

  • Oltre 2.700 beni storici, artistici e architettonici restaurati (con il bando Restauri Cantieri diffusi);
  • Oltre 500 luoghi sacri (incluse tutte le 18 Cattedrali del Piemonte e Valle d’Aosta) messi in rete, valorizzati e organizzati in itinerari geografici e tematici con il progetto “Città e Cattedrali”;
  • 58 milioni di euro per le residenze e le collezioni reali;
  • Oltre 5.900 borse di studio offerte ad altrettanti giovani Talenti per studiare e perfezionarsi in Italia e all’estero (con i bandi Talenti Neodiplomati, Talenti per l’Export, Talenti per l’Impresa, Talenti per il Fundraising, Talenti della Società Civile, Talenti musicali, ecc.);
  • Oltre 1 milione di studenti tra i 6 e i 20 anni coinvolti in attività formative gratuite con il progetto Diderot;
  • Oltre 2.300 interventi a favore delle persone con disabilità con il bando Vivomeglio per un investimento di più di 25 milioni di euro;
  • 543 ambulanze messe a disposizione delle associazioni di primo soccorso (bando Missione Soccorso);
  • Oltre 25 milioni di euro destinati, dal 2003 a oggi, alle attività della Protezione Civile. In particolare:
    • 6,8 milioni per l’acquisto di 578 veicoli
    • 6,3 milioni per la costituzione e il mantenimento della Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile dotata di mezzi pesanti in grado di intervenire nei casi d’emergenza regionale e nazionale;
    • 12 milioni per 1.181 interventi in difesa del suolo con il bando “Protezione Civile Piccoli comuni”.

LA "FAMIGLIA" FONDAZIONE CRT

La Fondazione CRT ha inoltre dato vita a diversi enti che concorrono alla crescita e allo sviluppo del territorio.

La Scialuppa CRT Onlus – Fondazione Anti Usura previene il fenomeno dell’usura in Piemonte e in Valle d’Aosta dal 1998, offrendo consulenza gratuita grazie a circa 50 volontari e a 10 punti di ascolto sul territorio. Presta anche garanzia gratuita alle banche convenzionate per concedere finanziamenti a tasso agevolato a famiglie e piccole imprese che versino in situazioni economico-finanziarie tali da rendere altamente probabile il ricorso al prestito usurario. Dall’inizio dell’attività, la Scialuppa ha fornito 15.101 consulenze gratuite a famiglie e imprese ed erogato 2.295 garanzie su finanziamenti per 41 milioni di euro.

La Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT è stata costituita nel 2000 per arricchire e valorizzare il patrimonio culturale e artistico torinese e piemontese, da un lato, con l’acquisizione di nuove opere (ad oggi 870 per un valore di 40 milioni di euro) a disposizione dei visitatori della Gam e del Castello di Rivoli; dall’altro, con azioni e progetti per lo sviluppo, il rafforzamento e l’efficienza dell’intero sistema. Per avvicinare all’arte contemporanea un pubblico sempre più vasto e diffuso, la Fondazione agisce su molteplici fronti: la promozione (con il sostegno al programma di comunicazione di Contemporary Art), la fruizione (con il contributo alle più rilevanti manifestazioni del circuito culturale piemontese), la formazione e l’educazione (con i progetti OGR Public Program, OGR YOU e ZonArte).

La Fondazione Sviluppo e Crescita – CRT, costituita nel 2007, è un ente senza fine di lucro la cui mission è utilizzare il proprio capitale per investimenti pazienti e a dichiarato impatto sociale, sperimentando azioni e strumenti innovativi ascrivibili al campo e alle logiche di impact investing. Destina le proprie risorse ai settori della rigenerazione sociale e urbana, agli investimenti in fondi dedicati agli immobili ad uso collettivo e al social housing, all’ambiente, allo sviluppo del territorio e del tessuto imprenditoriale, soprattutto a valenza sociale. Le attività della Fondazione mirano a migliorare l’offerta di servizi e a favorire la crescita di un ecosistema che rafforzi il valore sociale e ambientale, in un processo di naturale ibridazione tra profit e non profit. Gli elementi cardine che ne orientano l’attività sono la relazione con i soggetti, la valutazione dell’investimento iniziale e nel corso dello sviluppo progettuale, la sostenibilità sociale ed economica, pur nella logica dell’impact first, anche attraverso la collaborazione con un ampio network nazionale e internazionale di attori della finanza a impatto sociale.

Real Estate Asset Management SGR S.p.A. (“REAM SGR”) è una Società di Gestione del Risparmio immobiliare a vocazione sociale e per lo sviluppo: oggi è l’unica SGR partecipata esclusivamente da fondazioni di origine bancaria. Tale assetto istituzionale si riflette in maniera positiva sia sulla origination delle opportunità immobiliari, sia sul processo di valorizzazione degli asset, grazie allo svolgimento della propria attività istituzionale. Ad oggi, REAM SGR ha istituito e gestisce 12 fondi di investimento immobiliare chiusi, tutti riservati a investitori professionali, con particolare riferimento a fondi etici.

La Fondazione ULAOP-CRT Onlus nasce nel 2018 quale evoluzione del percorso intrapreso nel 2010 dall’Associazione Ulaop Onlus. È un laboratorio di idee e di progetti diretti a promuovere una cultura condivisa della genitorialità, dell’educazione e della cura della prima infanzia. È un hub di innovazione sociale in cui sperimentare azioni family friendly in linea con le politiche di welfare di Fondazione CRT, che ne è il socio fondatore. “Genitorialità è Comunità” è il motto che guida ULAOP impegnata da sempre con le Istituzioni per il benessere delle Famiglie.

La Società Consortile per Azioni OGR-CRT è finalizzata alla progettazione, produzione e comunicazione culturale nei settori delle performing art, della musica, della letteratura, dell’arte contemporanea, della creatività e del design, con obiettivi ulteriori di empowerment e inclusione sociale. Promuove inoltre la ricerca scientifica e tecnologica in una dimensione internazionale. Nel 2013 la Società OGR-CRT ha acquistato da RFI Sistemi Urbani il complesso immobiliare delle OGR-Officine Grandi Riparazioni, uno dei più importanti esempi di architettura industriale dell’Ottocento a Torino, per riqualificare la storica fabbrica in cui si riparavano i treni e trasformarla in un vero e proprio hub della creatività e dell’innovazione. Dopo 1.000 giorni di lavori e oltre 100 milioni di euro investiti da Fondazione CRT, le OGR hanno riaperto al pubblico il 30 settembre 2017, con l’inaugurazione dell’area Cult visitata da oltre mezzo milione di persone nei primi due anni di attività. Il 25 giugno 2019 il progetto si è completato con l’apertura dell’area Tech per la ricerca e l’accelerazione di start up.