Club To Club

Previous Next

Edizione speciale per Club to Club, la manifestazione torinese diventata un riferimento unico in Italia e in Europa per la musica di confine: installazioni, eventi, show saranno online e in presenza.
Il festival 2020 non avrà il solito nome e la solita formula. Dal 5 novembre infatti partirà il nuovo progetto inedito #C0C (CZEROC), sempre all’insegna del mix tra avanguardia e nuovo pop. I 20 anni di Club to Club, che hanno visto il costante sostegno di Fondazione CRT, saranno celebrati nel 2021, con C20C.

C0C

L’avant—pop di C0C sarà protagonista a Torino e in Piemonte in autunno, dal 5 novembre in sinergia con ContemporaryArt Torino Piemonte, anticipato da un evento a Milano nelle settimane precedenti, attraverso una programmazione artistica nazionale, di respiro internazionale, che includerà show speciali e performance site—specific, in prima assoluta, eseguite con pubblico o in assenza di pubblico, live su clubtoclub.it, installazioni sonore pubbliche, conversazioni e pubblicazioni tematiche, show visivi, che coinvolgeranno ed esalteranno le architetture di alcuni dei luoghi più iconici di Torino e del Piemonte, in eventi diurni e serali.

Tra le location scelte — con l'intento di rappresentare le tre anime della città, quella barocca, quella industriale e infine quella contemporanea — ci sono Fondazione Sandretto, OGR, Porta Palazzo, Fondazione Accorsi—Ometto, Teatro Carignano. C0C è la risposta di Ass. Cult. Xplosiva al nuovo caos di questi tempi incerti. Lo zero rappresenta il nuovo punto di partenza del Festival, il tentativo di dare inizio a una nuova ideazione e produzione artistica che tra i vari obiettivi ha soprattutto quello di indagare una possibile utopia contemporanea a supporto delle scene e community locali.

LA CAMPAGNA VISIVA

L’identità visiva della campagna di C0C è un omaggio al Piemonte. È una rivisitazione contemporanea dell'opera di Vittorio Amedeo Cignaroli, pittore sabaudo del XVIII secolo dal gusto arcadico, passato alla storia per i suoi dipinti raffiguranti scene di caccia e paesaggi idilliaci.