L'Anfora di Clio al 38° TFF

Previous Next

L’Opera Movie Show “L’Anfora di Clio” per le scuole è stata selezionata per partecipare alla 38° edizione del Torino Film Festival nel programma Fuori Concorso Documentari e sarà trasmessa in anteprima nazionale sulla piattaforma MyMovies martedì 24 novembre alle ore 14, dove rimarrà visibile per 48 ore. Dopo la trasmissione in anteprima nazionale al TFF, l’Anfora di Clio sarà messa a disposizione delle scuole aderenti al progetto Diderot e non solo.

Girata all’interno di OGR Tech di Torino subito dopo il lockdown, a luglio 2020, l’Anfora di Clio rappresenta una nuova sfida per la linea dedicata all’Opera del Progetto Diderot della Fondazione CRT prodotta con la Fondazione Accademia Perosi. Il format dell’opera show, realizzato per la prima volta in Italia con la regia di Mario Acampa, si trasforma in Opera Movie.

Acquista i biglietti

L’Anfora di Clio chiude la trilogia ambientata sul Monte Elicona. I capitoli precedenti, La Vestale di Elicona (2017) e La Maschera di Erato (2018), hanno visto la partecipazione di oltre 22.000 studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Piemonte e Valle d’Aosta.

L’Opera Movie è stata una vera e propria scommessa. Di fronte alla chiusura delle scuole e all’impossibilità di produrre dal vivo lo spettacolo, la decisione è stata quella di trasformare il progetto in versione cinematografica.

“Non abbiamo avuto dubbi sull’affrontare la sfida della trasformazione dell’opera in formato cinematografico” spiega Stefano Giacomelli, direttore artistico dell’Accademia Perosi “Questo lavoro simboleggia la resilienza con la quale l’intero comparto culturale è pronto a portare avanti i propri progetti, guardando al futuro con speranza e con lo spirito di adattamento che lo contraddistingue”.

“Arte e tecnologia, creatività e innovazione: è il mix che contraddistingue il primo esperimento di Opera Movie Show digitale, che Fondazione CRT promuove e sostiene per avvicinare i giovani al mondo della lirica, attraverso il rimando a tematiche e linguaggi delle generazioni Z e Alpha, le vere native digitali - afferma Massimo Lapucci, Segretario Generale della Fondazione CRT e Direttore Generale delle OGR -. Un format replicabile, che valorizza i talenti e le professionalità del territorio e trova il proprio set naturale nelle OGR Tech di Torino, hub di contemporaneità proiettato sul futuro”.

Ne L’Anfora di Clio, l’autore e regista Acampa, ha indagato con attenzione il tema del cyber bullismo e delle fake news calandolo in un allestimento d’avanguardia e utilizzando abilmente un linguaggio comprensibile per i ragazzi.

“Ho voluto raccontare i rapporti umani ai tempi dei social” commenta Mario Acampa “le tematiche legate alla tecnologia sono trattate evitando qualunque demonizzazione, ma anzi spostando l’attenzione sulla consapevolezza degli utenti, soprattutto pensando all’importanza che internet riveste nella vita dei più giovani e di tutti noi”.

Fulcro della vicenda rimane però l’opera lirica, seppur declinata in una veste totalmente nuova e per certi versi futuristica attraverso la tecnologia di un ultramoderno “vaso di Pandora” che trasporta i protagonisti nel mondo del web. 

Le arie d’opera presenti nel film sono state registrate dai giovani dell’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT diretti dal Maestro Marco Alibrando.  La direzione artistica e la formazione didattica dell’OTM è affidata all’Accademia Perosi, scuola di eccellenza nazionale operante nell’ambito dell’altissima formazione musicale riconosciuta dal MiBACT.

 

I protagonisti

La vicenda ruota attorno all’incontro tra Thalia, vestale degli dei interpretata dall’attrice Mirjam Schiavello, e il corriere di AmaZeus interpretato da Matteo Sala. Insieme conosceranno Clio, la cyber-musa interpretata da Benedetta Mazza e le quattro divinità dell’arte interpretate dagli artisti lirici Claudia Sasso, Valentina Iannone (soprano), Alfonso Michele Ciulla (baritono), Francesco Fortes (tenore).

Le arie d’opera, eseguite dall’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT, sono tratte da alcune delle più note opere come Carmen di BizetDon Pasquale di Donizetti o I Vespri Siciliani di Giuseppe Verdi.

L'Anfora di Clio è una produzione Fondazione Accademia Perosi con Fondazione CRT, realizzata nell'ambito del Progetto Diderot di Fondazione CRT.

_____________________________

Scheda. L’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT

Composta da un organico variabile da venticinque a una quarantina di musicisti, molti dei quali vincitori delle borse di perfezionamento in Italia e all’estero della Fondazione CRT, l’Orchestra Talenti Musicali ha un repertorio che comprende opere dei musicisti classici, quali Bach, Mozart, Tchaikovsky, Mendelssohn, Grieg, Schubert, Prokofiev, Telemann, Beethoven, Mozart, ma anche programmi più contemporanei ed eterogenei. 

Nell’edizione del Festival MITO 2010, l’orchestra si è esibita a Torino e a Milano con un programma di musiche di Nino Rota riscuotendo un grande successo di pubblico.

Tra i progetti più rilevanti dell’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT curati da Fondazione Accademia Perosi, si ricordano la tournée in Israele, in occasione della visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia e le esibizioni sotto le bacchette di illustri direttori.

Organizzata dall’Accademia, sotto la supervisione dell’Ambasciata d’Italia, la tournée in Israele si è svolta sotto la direzione del maestro Claudio Vandelli ospitando il Trio Tchaikovsky di Mosca. Riccardo Muti ha invece diretto l’OTM in occasione della cerimonia ufficiale di consegna della sua Laurea Honoris Causa in Storia e Critica delle Culture Musicali dall’Università degli Studi di Torino, mentre il Maestro Riccardo Chailly l’ha guidata durante la consegna del premio Arca d’Oro edizione 2012. Nel 2013 sempre all’Università degli Studi di Torino, si è esibita con Gianandrea Noseda in occasione della consegna del Premio Internazionale Arca d’Oro Italia.

L’Orchestra Talenti Musicali della Fondazione CRT è stata invitata dalle più importanti istituzioni musicali in Italia (Festival Pontino di Sermoneta, Serate Musicali di Milano, Associazione Chamber Music di Trieste...). Nel 2013 è uscito un cofanetto contenente un doppio DVD live con i 24 Capricci di Paganini nella versione per orchestra curata da Giedriaus Kupreviciaus con Pavel Berman quale direttore e solista. Nel 2019 ha collaborato con il celebre duo Igudesman&Joo.