Giovani e internazionalizzazione: premiate le borse di studio comitato Giorgio Giovando

Previous Next

Torino, 19 febbraio 2015- Si è tenuto ieri l’incontro dedicato a giovani e internazionalizzazione, “Esperienze di lavoro nel mondo I.S.E.S”, organizzato in Unimanagement dal Comitato Giovando e da ISES. Alla tavola rotonda intitolata “Il sostegno all’internazionalizzazione attraverso i giovani” è seguita la premiazione delle Borse di Studio del Comitato Giovando, sostenute tra gli altri dalla Fondazione CRT che da anni garantisce il proprio contributo a ISES e Comitato Giovando.


Hanno introdotto:  Andrea Comba, Presidente del Comitato Giovando e Enrico Gennaro, Presidente ISES.

Sono intervenuti, moderati dal giornalista Rodolfo Bosio: Massimo Lapucci, Segretario Generale della Fondazione CRT, Anna Ferrino, Ad Ferrino & C Spa, Attilio Ghiglione, deputy Region Nord Ovest, Unicredit, Vincenzo Ilotte, presidente C.C.I.A.A. Ha concluso Giovanni Quaglia, consigliere Unicredit.

Il sostegno all’internazionalizzazione, e in particolare, ai giovani è indubbiamente un asse portante della strategia della Fondazione CRT che ha l’obiettivo dello sviluppo socio-economico del territorio. La profonda convinzione che la crescita del territorio passi attraverso l’internazionalizzazione di quest’ultimo, è dimostrata dalla volontà di sviluppare e di implementare negli anni progetti come Master dei Talenti (uno di progetti maggiormente consolidati della Fondazione CRT) nelle sue diverse declinazioni: Neolaureati, Musicali, Neodiplomati, della Società civile, sino ai più recenti Talenti per l’Impresa e Talenti per l’Export.

Master dei Talenti è un progetto che crea percorsi di formazione di eccellenza riservati ai giovani, promuovendo un sistema di borse di perfezionamento che permettano di integrare il percorso di studi con esperienze altamente formative, a carattere internazionale.

L’obiettivo è quello di ampliare e sviluppare l’adattabilità dei giovani - anche nella prospettiva di nuove possibilità di occupazione - nonché di far rifluire a livello locale le esperienze e le competenze maturate all'estero dai beneficiari del Progetto. Master dei Talenti è rivolto ai giovani del Piemonte e della Valle d’Aosta, a partire dall’istruzione secondaria includendo quella universitaria.

QUALCHE NUMERO SULL’INTERNAZIONALIZZAZIONE

Oltre 5 milioni di stranieri residenti in Italia (8,3%), di cui 432.000 in Piemonte (9,8%)
Nel 2014 hanno preso la residenza in Italia 255.000 stranieri (-8,7%) , 100.000 meno che nel 2011 e sono stati 48.000 gli stranieri che l’hanno lasciata (+9,5%)
Nel 2014 gli italiani che hanno preso la residenza all’estero sono stati 91.000 (+10,7%) mentre gli italiani che sono rientrati dall’estero sono stati 26.000 (-7,3%)

Gli imprenditori stranieri in Italia sono 710.000 (7,5% e + 3,1%),  di cui 55.000 in Piemonte, dove la loro quota è in crescita mentre il saldo piemontese è negativo per 2.000 unità
Le multinazionali attive in Italia sono 13.328, con 1,2 milioni di addetti e fatturato di 505 miliardi (2012)
Le multinazionali italiane all’estero sono  21.830 in 160 Paesi, con 1,7 milioni di addetti e fatturato di 546 miliardi di euro.

GIOVANI

Attualmente in Europa sono senza lavoro più di 5 milioni di giovani, di cui 730.000 in Italia, dove il loro tasso di disoccupazione è del 43,9%.
Un recente sondaggio della Luiss su oltre 11.000 mamme italiane ha rilevato che  il 39% di loro prevede che i figli potranno realizzarsi professionalmente all’estero (23% in Italia)
L’89% ritiene importante che i figli vadano a studiare all’estero e a lavoravi (79%)
Un’altra indagine in 31 Paesi ha concluso che gli italiani sono i più propensi a trasferirsi all’estero per lavoro: 81% , dieci punti più della media