Talenti della Società Civile

Previous Next

Il bando “Talenti della Società civile” assegna borse di ricerca a laureati e studenti universitari degli Atenei del Piemonte e della Valle d’Aosta che sviluppino progetti innovativi imprenditoriali e di ricerca, prevalentemente presso realtà non profit o aziende del Piemonte e della Valle d’Aosta. In tal modo favorisce l’inventiva e la capacità imprenditoriale studentesca, attiva un percorso di “fertilizzazione” incrociata tra il mondo della ricerca e i suoi risvolti applicativi, a partire proprio dalle istituzioni del territorio. Il bando, inoltre, innesca un processo di eccellenza nelle scienze attraverso il prezioso capitale dei laureati, e ne promuove il “reclutamento” in ambiti lavorativi extra universitari.

Dal 2009 ad oggi il bando ha assegnato 665 borse di ricerca per un investimento della Fondazione CRT di oltre 14 milioni di euroLa maggior parte delle ricerche si distingue per il carattere operativo e per l’utilizzo di ricerca applicata, offrendo alla Società Civile un reale contributo.

Sono previste due tipologie di borse: quelle di ricerca standard per lo sviluppo del territorio, della durata di 12 mesi, per un valore di 18.000 euro lordi ciascuna (di cui almeno 3.000 euro di cofinanziamento) per progetti afferenti tutte le aree disciplinari (scientifico tecnologica, umanistico-sociale, sanitaria); borse per la promozione dell’imprenditorialità studentesca, destinate a team di studenti universitari con competenze differenti e complementari per lo sviluppo di un’idea imprenditoriale. Questa tipologia, della durata di 6 mesi e del valore di 4.000 euro lordi con idee che, come per il 2019, potranno essere proposte in team.

BANDO 2020

Il bando 2020, è aperto fino al 31 ottobre: possono candidarsi laureati fino a 27 anni (con diploma di laurea specialistica o magistrale e laurea a ciclo unico) e studenti fino a 25 anni che siano regolarmente iscritti per l’a.a.2020/2021.

Il bando e tutte le informazioni per partecipare sono disponibili sul sito della Fondazione Goria cliccando qui.