Restauri - Cantieri Diffusi

Previous Next

E' aperto fino al 30 luglio, il bando “Restauri Cantieri diffusi” di Fondazione CRT, per far rinascere beni storici, artistici e architettonici di particolare pregio e valore in Piemonte e Valle d’Aosta.

I contributi assegnati dalla Fondazione – fino a 40.000 euro per ogni “cantiere” di intervento – sosterranno il restauro di beni mobili (tele, organi, statue, beni librari, arredi lignei) e beni immobili sottoposti a tutela, per i quali siano stati predisposti progetti definitivi/esecutivi (autorizzati dalle Soprintendenze da non oltre cinque anni) cantierabili entro un anno. Oltre alle progettualità già autorizzate dalle competenti Soprintendenze, potranno essere candidate al bando anche le progettualità per le quali sia documentabile la presentazione dell’istanza all’ente di tutela entro e non oltre il 27 luglio 2021.

Il bando, disponibile in questa pagina, è rivolto a enti pubblici o religiosi, associazioni, fondazioni, musei, comitati, enti senza scopo di lucro. 

L’obiettivo è garantire la tutela, il mantenimento e la più ampia fruizione possibile del patrimonio storico-artistico del territorio, incoraggiando anche il coinvolgimento delle comunità locali attraverso la ricerca di cofinanziamenti e iniziative di raccolta fondi. 

Dal 2003 a oggi, grazie al bando, Fondazione CRT ha investito oltre 45 milioni di euro per oltre 2.700 “cantieri”.

BANDO 2021

Il bando Restauri Cantieri Diffusi 2021 è aperto. La scadenza è il 30 luglio 2021 alle ore 15.00.

Per partecipare al bando è necessario: