Con “Disgraced” e “Un posto per tutti” la Fondazione CRT “firma” la stagione del Teatro Stabile

Previous Next

Con il contributo straordinario per la realizzazione di Disgraced” di Ayad Akhtar e l’iniziativa “Un posto per tutti” per cittadini a basso reddito, la Fondazione CRT “firma” la stagione del Teatro Stabile di Torino. 

La produzione inaugurale “Disgraced” andrà in scena sotto la guida di un grande maestro del teatro europeo come Martin Kušej in prima nazionale al Carignano dal 9 al 29 ottobre,

La Fondazione CRT offre inoltre 1.000 abbonamenti gratuiti per cittadini a basso reddito in occasione della nuova stagione del Teatro Stabile di Torino. L’iniziativa si chiama “Un posto per tutti”, e dà l’opportunità di assistere a tre spettacoli in programma nel cartellone 2017/2018 del Teatro Carignano, del Teatro Gobetti e delle Fonderie Limone Moncalieri. I cittadini con fascia Isee inferiore a 11.528,41 euro annui per nucleo familiare possono presentare le domande dal 1° settembre al 31 dicembre 2017 sul sito www.teatrostabiletorino.it, oppure presso la biglietteria della Fondazione del Teatro Stabile, in via Rossini 8.

La Fondazione CRT stanzia un contributo straordinario di 100.000 euro per “Un posto per tutti” e “Disgraced”, in aggiunta a 600.000 euro per la stagione 2017/2018.

Disgraced di Ayad Akhtar

Una situation comedy che diventa un thriller, ma anche una commedia di costume con una venatura romantica, che prende il via da una domanda quasi banale: cos’è un nome e in quale modo esso contribuisce alla percezione che il mondo ha di noi? Atto unico allegro con brio, ambientato, nella versione originale, nella tormentata cornice dell’America post 11 settembre e tra le pieghe di una società segnata dalle discriminazioni e da un crescente razzismo, Disgraced esplora temi delicati come la libertà di parola, la correttezza politica, gli scontri interculturali, l’arrivismo ed il bisogno di sentirsi integrati. Il protagonista della vicenda è Amir, un avvocato di successo, intimamente combattuto tra le sue due identità: è nato in una famiglia musulmana ma è cresciuto e si è formato negli Stati Uniti. Al suo fianco c’è Emily, una sofisticata pittrice newyorchese, affascinata dalla cultura islamica.

Testo cult della drammaturgia internazionale, vincitore del Premio Pulitzer, 'Disgraced' è diretto dal regista austriaco Martin Kušej, nell’interpretazione dei premi Ubu Paolo Pierobon e Fausto Russo Alesi, insieme ad Anna Della Rosa e Astrid Meloni.

Tre sono gli eventi scatenanti che contribuiranno a far precipitare le cose in questa dorata bolla alto-borghese: un ritratto di Emily ad Amir, la richiesta di Abe, un giovane nipote, di intercedere in tribunale per un imam accusato di terrorismo, ed una cena con una coppia di amici, una giovane afroamericana ed un brillante mercante d’arte ebreo. Martin Kušej, attualmente alla direzione del Residenztheater di Monaco e futuro direttore del Burgtheater di Vienna, mette in scena per la prima volta una produzione del Teatro Stabile di Torino: con Strindberg, Goethe, Grabbe, Horváth, Nestroy e Büchner ha calcato le scene dei più importanti teatri europei e ampliato al contempo il suo vasto repertorio operistico. Ayad Akhtar nasce a New York nel 1970 in una famiglia musulmana, originaria del Pakistan, colta e di vedute liberali. Disgraced esplora l’ipocrisia latente anche nei rapporti delle classi sociali più colte e progressiste, rispecchiando l’esperienza dell’autore allo stesso tempo pakistano e americano, in un momento storico e politico di forti contraddizioni ed altrettante tensioni politiche e religiose.

 

INFO: Tel. 011 5169555 - Numero verde 800235333 - info@teatrostabiletorino.it

Teatro: Carignano - Piazza Carignano 6, Torino

Orari degli spettacoli: martedì, giovedì e sabato ore 19.30; mercoledì e venerdì ore 20.45; domenica ore 15.30

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino | Teatro Gobetti - via Rossini 8, Torino - dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00. Domenica e lunedì riposo.

Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.it