Premiati i vincitori del concorso promosso dall'Osservatorio Permanente Giovani-Editori e Fondazione CRT

Previous Next

Si è svolta a Roma, presso l’Una Hotel,  la cerimonia di Premiazione dei concorsi promossi dall'Osservatorio Permanente Giovani-Editori presieduto da Andrea Ceccherini nel corso dell'anno scolastico 2016/2017, nel contesto del progetto "Il Quotidiano in Classe" con i propri partners: Pirelli, Enel, Fondazione CRT, Sky Academy, Fondazione Sicilia e La Gazzetta dello Sport, Focus, Fondazione Cariplo, corriere.it, ilsole24ore.com e quotidiano.net, Regione Toscana.

La cerimonia è stata condotta e moderata dalla giornalista del TG2 Maria Concetta Mattei.

Tra i concorsi premiati “AllenaMenti quotidiani: intervistando s’impara” in collaborazione con la Fondazione CRT, nell'ambito del progetto Diderot

La finalità del concorso è quella di sensibilizzare gli alunni verso la valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale Italiano. Nell’ambito del progetto le classi hanno lavorato in aula studiando e documentandosi per realizzare una strategia di promozione, finalizzata a incrementare il potere d’attrazione degli spazi museali, delle attività teatrali e musicali, a loro scelta e operanti nel nostro Paese, con l’obiettivo di aumentare l’affluenza di pubblico, in particolare quello giovanile.

 A conclusione di questa attività c’è stato l’incontro tra le delegazioni vincitrici e il Sovraintendente della Scala di Milano, Alexander Pereira, Massimo Gramigni promoter italiano di eventi e concerti e il professor Antonio Paolucci.

 "La collaborazione che da anni lega la Fondazione CRT e l’Osservatorio Giovani Editori, con l’obiettivo di portare nelle classi di Piemonte e Valle d’Aosta la lettura dei quotidiani, acquista un senso ancora più profondo in quest’era segnata dalla disinformazione e dalle fake news”. Ha dichiarato il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci. “La mission è quella di fornire ai ragazzi gli strumenti necessari ad allenare lo spirito critico nell’analisi del flusso di informazioni cui sono quotidianamente sottoposti, imparando a riconoscere le notizie attendibili da quelle false, ma anche interpretando la realtà che li circonda con uno sguardo più internazionale”, ha aggiunto Lapucci, da pochi mesi nominato Presidente dell’ EFC, European Foundation Center, l'associazione delle fondazioni europee con sede a Bruxelles. “L’informazione è cruciale non solo in quanto fonte di conoscenza e riflessione personale, ma anche per il suo valore sociale, di valorizzazione e conservazione del patrimonio culturale, attraverso strategie di promozione ad hoc realizzate dai giovani stessi che partecipano al progetto ‘Quotidiano in classe’”.