Tutto esaurito per le iscrizioni al progetto Diderot

Previous Next

Torino, 11 ottobre 2017 – Esauriti in tempo record i 90.000 posti gratuiti messi a disposizione dal Progetto Diderot della Fondazione CRT per gli studenti dai 5 ai 20 anni del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Durante il “click day” in meno di due ore più di 750 insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori hanno iscritto on line le proprie classi alle attività proposte dal progetto, in ambiti quali l’arte, la matematica, l’economia, il coding, la tutela della salute e dell’ambiente, la filosofia. Il tutto, con il duplice obiettivo di avvicinare i ragazzi in modo creativo e stimolante a discipline non sempre inserite nei programmi curricolari e, nello stesso tempo, approfondire le materie tradizionali con metodologie innovative.

Per l’anno scolastico 2017/2018 sono previsti 18 percorsi didatticidi cui 4 assolutamente inediti: l’opera show “Vestale di Elicona”, appositamente elaborata per i 25 anni della Fondazione CRT, scritta e diretta da Mario Acampa, in una produzione dell’Accademia Perosi di Biella, che mette assieme alcune tra le più belle arie della lirica con un libretto inedito basato sulla struttura del mito classico; la linea “Movimento alimentazione e salute”, rivolta ai ragazzi delle medie e del biennio delle superiori e dedicata alla diffusione delle corrette scelte alimentari abbinate al movimento quotidiano;  “Economi@scuola”, che porta nelle scuole primarie e secondarie competenze economiche di base, con un approccio valoriale sull’uso del denaro, basato su responsabilità, consapevolezza e legalità;  “Luce, Acqua, Vita: alla scoperta di nuovi mondi nella galassia”, per far “viaggiare” gli studenti tra i misteri dell’universo, alla scoperta del Sistema Solare e degli Esopianeti.

Nuova veste anche per molte linee storiche del Diderot con l’obiettivo di rendere maggiormente incisiva l’offerta formativa attraverso l’approfondimento di specifiche tematiche.

 Il progetto Diderot ha coinvolto finora complessivamente 770.000 studentioltre 37.000 classi e più di 52.000 insegnanti, per un impegno complessivo di circa 18 milioni di euro della Fondazione CRT.

 

----------------------------------------------------------------------------------

Tutte le linee del Diderot:

L’inedita opera show la “Vestale di Elicona”, appositamente elaborata per i 25 anni della Fondazione CRT, porta sul palco alcune tra le più belle arie della lirica con un libretto inedito basato sulla struttura del mito classico, per far riflettere sull’importanza dell’arte e della bellezza. La nuova linea “Movimento alimentazione e salute” si dedica alla diffusione delle corrette scelte alimentari abbinate al movimento quotidiano.  “Economi@scuola” porta nelle scuole primarie e secondarie competenze economiche di base, con un approccio valoriale sull’uso del denaro, basato su responsabilità, consapevolezza e legalità.  “Luce, Acqua, Vita: alla scoperta di nuovi mondi nella galassia” fa “viaggiare” gli studenti tra i misteri dell’universo, alla scoperta del Sistema Solare e degli Esopianeti. La mostra-laboratorio “Io vivo sano” con Fondazione Veronesi - il cui filo conduttore è la relazione tra cibo e patrimonio genetico - quest’anno fa tappa in ben 5 città (Alessandria, Aosta Asti, Biella, Cuneo), si arricchisce di un video didattico e propone visite guidate che salgono a 90 minuti. Una delle linee di maggior successo, “Le mie impronte sul pianeta” - che conta sulla collaborazione del DISAFA (Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari) dell’Università di Torino e ha l’obiettivo di stimolare consapevolezza delle scelte quotidiane di consumo sull’ambiente -, presenta interventi rimodulati in funzione del grado delle scuole. Per la linea “I speak contemporary”, che con Fondazione Sandretto intende familiarizzare i bambini con l’arte contemporanea in inglese, sarà rafforzata l’offerta formativa nelle classi a cui si aggiungerà un evento finale in OGR. “Wefree”, che con la Comunità di San Patrignano parla agli studenti di medie e superiori di prevenzione delle tossicodipendenze, oltre a spettacolo e incontri-dibattiti con gli studenti, prevede l’introduzione di workshop interattivi. “Digital Math Training” non solo rafforza la matematica per gli studenti delle seconde, terze e quarte delle superiori incrementando il numero degli incontri, ma applica anche convenzioni per l’alternanza scuola-lavoro e allarga il proprio sguardo (dopo Messina arriva anche a Reggio Calabria e a Villafranca di Verona). “Programmo anch’io” e “Rinnova…mente: tra codici e numeri” rafforzano l’offerta formativa e propongono nuove attività ludico-creative per giocare rispettivamente con il coding e la matematica. La linea “Allenamenti quotidiani, realizzata in collaborazione con l’Osservatorio dei Giovani Editori, punta a stimolare la creatività degli studenti per la valorizzazione di beni culturali. “Caffè filosofico”, che intende sviluppare il pensiero critico e creativo, per la prima volta entra anche nelle scuole primarie e propone lo spinoso tema delle fake news, raddoppiando gli incontri per classe. Con “Prime note di economia” sale in cattedra Homer Economicus per spiegare agli studenti delle superiori, i concetti base dell’economia attraverso i Simpson. Un’economia “su misura” dei ragazzi è protagonista anche della linea “Rendere possibile un’impresa…impossibile” che quest’anno adotta un giallo interattivo per svelare la ricetta segreta che si cela dietro i marchi del “food and beverage”. “Alla ricerca dell’Armonia”, il linguaggio musicale per l’insegnamento delle materie curriculari, quest’anno è dedicata all’educazione alla convivenza civile e all’inclusione sociale. Continua infine il Viaggio nella grammatica fantastica, che quest’anno si arricchisce di un video dimostrativo della metodologia, e tra gli astri con Alfaclass tra le stelle, che propone seminari matematici e osservazioni astronomiche ed astrofisiche.