Giornata del Soccorso al Castello di Racconigi

Previous Next

Davanti a oltre 500 volontari del 118 e della Protezione civile radunati al Castello di Racconigi, la Fondazione CRT ha premiato 56 associazioni vincitrici dei bandi “Missione Soccorso e “Mezzi per la Protezione civile”, per l’acquisto di nuove ambulanze e veicoli pick up destinati al Piemonte e alla Valle d’Aosta, per complessivi 1,6 milioni di euro.Alla 16ma Giornata del Soccorso, dedicata a tutti gli operatori dei servizi di emergenza e Protezione civile, erano presenti anche molti Sindaci dei Comuni con meno di 3.000 abitanti, cui Fondazione CRT destina risorse per interventi a salvaguardia del territorio.

Sono intervenuti il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia, il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’Assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi e l’Assessore regionale alla Protezione Civile Marco Gabusi.

“La Giornata del Soccorso è un’occasione speciale per la Fondazione CRT, perché ci dà l’opportunità di incontrare la grande ‘famiglia’ dei volontari della Protezione civile e del 118: una comunità che si prende cura delle persone e del territorio con un impegno e una forza esemplari – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. Da 15 anni Fondazione CRT accompagna le Associazioni di primo soccorso del Piemonte e della Valle d’Aosta, destinando loro ambulanze e mezzi: un polmone fondamentale per il mantenimento dell’efficienza del servizio di emergenza, diventato oggi un modello organizzativo e gestionale di riferimento a livello nazionale”.

“Essere qui oggi è bello per poter dire grazie alla Fondazione CRT e a tutti i nostri volontari - afferma il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. A 25 anni da un’alluvione pagata con il prezzo di tante vite umane, il Piemonte è stato il primo a rispondere con i suoi straordinari volontari, i primi ad essere chiamati tutte le volte che serve un aiuto. La Regione - aggiunge il Presidente - è pronta a sostenere questo progetto a quattro mani con la Fondazione, perché se non preveniamo, a cominciare dalla pulizia dei nostri fiumi, avremo sempre più problemi ad intervenire. Il maltempo di questa estate lo ha purtroppo dimostrato. C’è però una macchina burocratica che rende spesso impossibile agire e questo è assurdo: le leggi non possono ostacolare l’enorme lavoro dei volontari, devono agevolarlo. Questo sarà il nostro impegno: sostenere il mondo della Protezione Civile attraverso le risorse, ma anche snellendo la burocrazia”.

 

I 22 vincitori delle ambulanze.

Sono in tutto 22 gli enti che hanno ricevuto 50.000 euro ciascuno per l’acquisto di nuove ambulanze: 3 nella provincia di Alessandria (la Pubblica Assistenza Croce Verde Roberto Gandolfi di Alessandria; l’Associazione Pubblica Assistenza Croce Verde Casale, La Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Casale Monferrato); 1 nell’Astigiano (la Croce Rossa Italiana - Comitato locale di Canelli); 1 nel Biellese (la Croce Rossa Italiana - Comitato di Cavaglià); 2 nel Cuneese (la Croce Rossa Italiana - Comitato locale di Busca, la Pubblica Assistenza Croce Verde di Saluzzo); 8 nel Torinese (i Volontari del Soccorso Sud Canavese, i Comitati locali della Croce Rossa Italiana di Airasca, di Chieri, di Gassino Torinese e di Giaveno, l’Associazione Croce Verde Torino, la Croce Rossa Italiana Comitato di Torino, la Pubblica Assistenza Croce Verde di Villastellone); 2 nel Verbano-Cusio-Ossola (la Croce Verde Gravellona Toce e dintorni, il Corpo Volontari del Soccorso di Ornavasso); 1 nel Novarese (la Pubblica Assistenza Servizio radio emergenza Volontari del Soccorso di Grignasco); 3 nel Vercellese (la Croce Bianca di Alice Castello, la Croce Rossa Italiana - Comitato di Vercelli, la Pubblica assistenza Croce di Santa Lucia); 1 nella Regione Valle d’Aosta (l’Associazione Volontari del Soccorso e Gruppo Alpino di La Thuile).

 

I 34 vincitori dei pick up della Protezione Civile.

Sono 34 gli enti vincitori del bando “Mezzi Protezione Civile” della Fondazione CRT per l’acquisto di nuovi pick up per il trasporto delle persone e delle attrezzature.In particolare, 5 operano nella provincia di Alessandria (Gruppo Leonardo di Protezione Civile di Alluvioni Piovera, l’Associazione Volontari di Protezione civile Città di Acqui Terme, il Comune di Alluvioni Piovera, il Comune di Castellazzo Bormida, l’Associazione “Due Fiumi” Volontariato di Protezione civile di San Michele); 1 ad Asti (Associazione di Protezione civile Logistica sanitaria); 2 nel Cuneese (il Comitato locale di Alba della Croce Rossa Italiana, il Corpo volontari Antincendi boschivi del Piemonte – Squadra di Bra); 2 in provincia di Novara (l’Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Novara, il Comitato locale di Novara della Croce Rossa Italiana); 17 nel Torinese (i Comuni di Banchette, Bollengo, Carignano, Locana e Scalenghe, l’Associazione Antincendi Boschivi di Chiusa San Michele e di Cumiana, l’Associazione Protezione civile “La Fenice” di Favria, la Squadra Antincendi boschivi di Givoletto di Givoletto, il Soccorso alpino e speleologico piemontese di Grugliasco, i Comitati locali di Mappano, Rivoli e Nichelino della CRI, il gruppo volontari della Protezione civile di Oglianico, il Nucleo Provinciale di Protezione civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Torino, la squadra volontari antincendi boschivi di Vallo Torinese e di Villar Pellice); 3 nel Verbano-Cusio-Ossola (le squadre antincendi boschivi e Protezione civile delle Valli Antigorio Formazza di Baceno, di Domodossola Calice, e la Squadra nautica di salvamento di Pubblica Assistenza di Verbania); 4 nel Vercellese (La Croce Rossa Italiana – Comitato locale di Crescentino, la Protezione civile volontari cinofili di Palazzolo Vercellese, il corpo Volontari del Soccorso prevenzione e protezione civile di Saluggia e l’Associazione Radio Club Victor Charlie di Vercelli).

Dalla Fondazione CRT 49 milioni di euro in oltre 15 anni per ambulanze e Protezione Civile.

Il sostegno della Fondazione CRT garantisce il ricambio delle autoambulanze non più convenzionabili – circa un quinto del totale – operanti sul territorio 24 ore su 24. Dal 2002 “Missione Soccorso” ha già permesso l’acquisto di 528 ambulanze, per un investimento complessivo della Fondazione CRT superiore ai 26 milioni di euro.

Inoltre, più di 21 milioni di euro sono stati destinati dalla Fondazione CRT, dal 2003 a oggi, alle attività della Protezione civile in Piemonte e Valle d’Aosta, per la costituzione e il mantenimento della Colonna mobile regionale, l’acquisto di 538 nuovi automezzi e la realizzazione di 1.103 interventi in difesa del suolo da alluvioni e frane nei Comuni con meno di 3.000 abitanti.

Fondazione CRT ha anche contribuito a finanziare il progetto quinquennale della Protezione civile cuneese, che offre agli studenti corsi di formazione per “piloti di droni”: a fine percorso, gli allievi otterranno abilitazioni ENAC e potranno inserire nel proprio curriculum ulteriori, importanti competenze tecnologiche e specialistiche, in cambio di ore di volontariato durante le quali contribuiranno a pilotare i droni per il monitoraggio e la salvaguardia del territorio.

 

È online il bando Protezione Civile Piccoli Comuni 2019: scadenza giovedì 31 ottobre 2019.