Crowdfunding: Fondazione Sviluppo e Crescita CRT lancia la call +Risorse per enti non profit culturali e sociali

Previous Next

Torino, 7 giugno 2018 – Fondazione Sviluppo e Crescita CRT lancia il bando +Risorse, che sarà online fino all'8 luglio su Eppela, la principale piattaforma italiana di crowdfunding reward based (basato sul sistema delle ricompense). La call, che tiene insieme formazione sul campo ed erogazione di contributi, permetterà agli enti non profit culturali e sociali del Piemonte e della Valle d’Aosta di approcciare con successo il mercato italiano della raccolta fondi online, che nel 2017 è cresciuto di oltre il 45% rispet-to all’anno precedente.

L’iniziativa, finanziata interamente dalla Fondazione Sviluppo e Crescita CRT e ideata con lo staff di Eppela, prevede un percorso di accompagnamento nella realizzazione di campagne di crowdfunding e il cofinanziamento delle donazioni raccolte secondo il mec-canismo del matching grant: al raggiungimento del 50% dell’obiettivo fissato, le donazioni saranno raddoppiate da Fondazione Sviluppo e Crescita CRT fino al tetto massimo com-plessivo di 130 mila euro.

L’edizione sperimentale di +Risorse, lanciata nel 2017 dalla Fondazione Sviluppo e Cre-scita CRT, si è rivelata uno strumento efficace per gli obiettivi di raccolta: l’85% delle campagne di crowdfunding, infatti, ha raggiunto il traguardo, coinvolgendo oltre 830 so-stenitori e generando un effetto moltiplicatore delle risorse che, grazie al cofinanziamento della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, hanno toccato quota 140 mila euro.

Promuovere l’innovazione e la sostenibilità nei campi del welfare e della cultura è un obiettivo primario della Fondazione sviluppo e Crescita CRT: per questo, e soprattutto a fronte dell’ottimo risultato ottenuto dalla prima edizione dell’iniziativa, abbiamo deciso di incrementare da 80 a 130 mila euro lo stanziamento per il bando +Risorse – ha dichiarato il Segretario Generale della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT Massimo Lapucci –. Con il percorso di accompagnamento nella realizzazione delle campagne di crowdfun-ding, inoltre, aiutiamo le organizzazioni non profit a sviluppare nuove competenze e ad aprirsi al territorio attraverso la creazione di reti sociali”.

"Siamo molto soddisfatti di ripartire da dove siamo rimasti lo scorso anno, incrementando il numero di progetti cofinanziabili – ha aggiunto Francesco Di Candio, Project Leader di Eppela e responsabile dell'iniziativa con la Fondazione Sviluppo e crescita CRT –. “Questo rinnovo rappresenta, oltre che ad un'ottima occasione per il territorio di pertinenza della Fondazione, un importante segnale sull'importanza strategica che il crowdfunding può an-dare a ricoprire all'interno della Fondazione stessa. Formazione, accompagnamento ed erogazione in un unico strumento”.

Per maggiori informazioni sul bando
eppela.com/sviluppoecrescitacrt
http://www.sviluppoecrescitacrt.it

LA FONDAZIONE SVILUPPO E CRESCITA - CRT

Costituita nel 2007 per iniziativa della Fondazione CRT, è un ente senza fine di lucro che collabora per lo sviluppo e la crescita del territorio di riferimento del fondatore, cui sono collegate le proprie finalità istituzionali. Opera affiancando l'attività istituzionale tradizionale della Fondazione CRT con molteplici attività a carattere innovativo, ascrivibili al campo ed alle logiche di impact investing.
La Fondazione Sviluppo e Crescita CRT ha come obiettivo il trasferimento delle competenze, lo sviluppo di nuove reti, l'incremento della sostenibilità dei progetti e la promozione dell'innovazione.

EPPELA

È per contatti, progetti e raccolta la prima piattaforma italiana di crowdfunding reward-based e tra le prime 5 in Europa. Fondata a fine 2011 da Nicola Lencioni, è la prima realtà italiana ad aver inoltre ideato un modello di collaborazione in partnership, chiamato Mentoring, pensato per aziende e isti-tuzioni interessate ad utilizzare la piattaforma per individuare talenti e sostenere progetti meritevoli di interesse. Eppela ha come obiettivo ultimo quello di rivoluzionare il mercato del lavoro e dare valore ai suoi protagonisti. Un mercato che sia fondato sulla meritocrazia e sulla capacità di sfidare i limiti di un sistema estremamente burocratico.