Dalla Fondazione CRT 4,5 milioni di euro per 300 iniziative del territorio

Previous Next

Torino, 14 dicembre 2017 – La Fondazione CRT eroga 4,5 milioni di euro a sostegno di oltre 300 iniziative del territorio. È il risultato della seconda tranche delle richieste ordinarie 2017 – ovvero le domande di contributi per attività non rientranti in alcun bando specifico della Fondazione – presentate da enti e associazioni non profit operanti in Piemonte e Valle d'Aosta.

“Le erogazioni ordinarie racchiudono il senso della mission della Fondazione CRT – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –: sono destinate, infatti, a interventi solo apparentemente piccoli, ma importanti per le comunità del territorio, proprio perché contribuiscono capillarmente a dare linfa a un ampio ventaglio di attività e soggetti che arricchiscono l’offerta sociale, culturale, produttiva del Piemonte e della Valle d’Aosta”.
“In aggiunta alla prima tranche di contributi per le richieste ordinarie, questo nuovo provvedimento ci porta sfiorare quest’anno i 9 milioni di euro a sostegno di circa 700 iniziative – ha proseguito il Presidente Quaglia –: un impegno significativo assunto all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione, che ha recepito le indicazioni del Consiglio di Indirizzo in rappresentanza delle molteplici realtà territoriali, pubbliche e non. Anche per il 2018 il Consiglio ha deciso di seguire questa direzione, anticipata nel Documento Programmatico Previsionale, rafforzando gli interventi a favore di giovani, innovazione, cultura, welfare”.

“La filantropia istituzionale, nel suo ruolo di motore di crescita e collante sociale, deve non solo sostenere, ma incoraggiare modelli innovativi – sottolinea il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci –. La nostra sfida più grande è fare in modo che le realtà sociali locali siano sempre più interconnesse con il livello nazionale e internazionale, affinché diventino esempi virtuosi di managerialità e know how. L’obiettivo è quello di contribuire ad assicurare una ricaduta positiva a lungo termine sul territorio, oltreché un miglioramento tangibile delle condizioni di vita e sociali”.

In particolare, per l’area Welfare e Territorio la Fondazione CRT ha deliberato 126 contributi per un importo complessivo di 1,7 milioni di euro a sostegno di una pluralità di interventi: dal progetto “Programma extra-titoli” dell’Associazione torinese A pieno titolo Onlus, al “Social Market - Emporio Solidale” dell’associazione “Ali spiegate” di Bra. E ancora: dal contributo per “Biella Incontra il Design. Dialoghi di riuso creativo” della Cooperativa Ponderano al sostegno alla Barolo&Castles Foundation per il completamento del processo per la piena fruibilità di Wi.La (Wine Labels Collection), la collezione internazionale di etichette da vino Fondo Baroni Urbani; dal progetto “Gli agrumi di Cannero Riviera” allo sviluppo e al potenziamento del “Marchio collettivo di Qualità del Parco Nazionale Gran Paradiso”.
Un contributo significativo di 250.000 euro è stato destinato al Coordinamento Regionale del volontariato di Protezione Civile del Piemonte per l’acquisto di un mezzo speciale e per la manutenzione straordinaria della Colonna Mobile Regionale.

Per l’area Ricerca e Istruzione sono stati approvati 108 contributi con uno stanziamento di 2,1 milioni di euro: 800.000 mila agli Atenei e circa 1,3 milioni di euro a enti del territorio. Il sostegno della Fondazione CRT va, in particolare, a manifestazioni di spicco come “Giovedì Scienza” e “View Conference”, all’attività di ricerca di realtà di eccellenza come la Fondazione Edo ed Elvo Tempia Valenta Onlus di Biella e la Fondazione del Piemonte per l’Oncologia di Candiolo. Contributi anche per l’allestimento di un laboratorio polifunzionale di trasformazione ortofrutticola nei locali dell'ex Macello di Cuneo e per la ricerca scientifica su temi ambientali quali il contrasto alla moria delle api in Piemonte: uno studio realizzato dall’Istituto Zooprofilattico del Piemonte e della Valle d’Aosta in collaborazione con gli apicoltori del territorio.

Nel campo Arte e Cultura sono 53 i contributi per complessivi 480 mila euro a sostegno, in particolare, di festival cinematografici, premi e concorsi letterari, iniziative culturali e di valorizzazione del patrimonio storico-artistico e della storia delle lavorazioni artigianali del territorio, attività museali finalizzate all’audience engagement, progetti di diffusione della lettura e di inclusione attraverso la cultura.
Tra i numerosi enti destinatari di contributo si segnalano la Fondazione Pistoletto Onlus, l’Associazione Didee - Arti e Comunicazione per il progetto “La Piattaforma. Nuovi corpi nuovi sguardi nella danza contemporanea di comunità / Esodi - comunità in cammino” e l’Associazione Culturale LiberamenteUnico per il progetto “Cottolengo Teatro Partecipato”.

Le richieste sono state valutate tenendo conto, in particolare, dell’efficacia degli interventi e delle attività nei confronti del territorio, della qualità delle iniziative, della loro sostenibilità, nonché della strutturazione e affidabilità delle organizzazioni.