La Protezione Civile del Piemonte in Centro Italia in soccorso della popolazione con il sostegno della Fondazione CRT

Previous Next

Torino, 25 gennaio 2017 - La Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile del Piemonte, sostenuta dalla Fondazione CRT, è in prima linea per far fronte all'attuale emergenza neve nelle zone terremotate: opera in Umbria nel Comune di Norcia, in Abruzzo nei Comuni di Campotosto e Montereale, nelle Marche nei Comuni di Montefortino e Amandola. La Colonna Mobile ha anche provveduto al trasporto a Penne del Soccorso Alpino piemontese, che si sta avvicendando nell’ambito delle operazioni presso l'Hotel Rigopiano.

Il sistema del Piemonte, impegnato nel soccorso della popolazione del Centro Italia sin dalle prime ore successive al forte sisma dello scorso 24 agosto, ha allestito sia il presidio di assistenza socio sanitaria a Norcia, in sostituzione del distretto sanitario gravemente danneggiato dopo le scosse del 30 settembre, sia il campo di accoglienza e servizio alla popolazione di cinque frazioni del Comune di Norcia, posizionato a Savelli. Entrambe le strutture sono presidiate e gestite da 33 volontari che turnano settimanalmente e provvedono a tutte le necessità per assicurare i migliori servizi alla popolazione: dal confezionamento e distribuzione dei pasti, alla logistica, alle telecomunicazioni, alla sorveglianza.

Nel corso di questo periodo, inoltre, i mezzi della colonna mobile hanno trasportato e consegnato ai Sindaci di Amatrice e Norcia le donazioni che la popolazione e le aziende piemontesi hanno raccolto in numerose iniziative: ad oggi sono già stati 18 i viaggi effettuati.

La Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile è costituita da 40 automezzi, 12 macchine operatrici, una cucina completamente attrezzata e un'infermeria da campo e permette, grazie alle attrezzature specifiche, di fronteggiare diversi tipi di criticità. Anche il personale volontario è altamente qualificato e preparato: elettricisti, operatori di macchine movimento terra, medici, autisti sanno esattamente cosa fare e come intervenire per risolvere le emergenze nel modo più veloce ed efficiente.

"I mezzi e le attrezzatture che il sistema ha acquisito, con i contributi concessi dalla Fondazione CRT  - ha sottolineato Roberto Bertone, Presidente del Coordinamento Regionale del Volontariato di Protezione Civile del Piemonte - sono risultati fondamentali e determinanti per la riuscita dei soccorsi prestati dalla Colonna Mobile Regionale piemontese, in assenza dei quali i volontari non avrebbero potuto, se non a prezzo di molta fatica, svolgere gli incarichi a loro assegnati".

La Colonna Mobile di Protezione Civile del Piemonte è considerata un'eccellenza ed ha infatti operato nelle situazioni di crisi che si sono verificate negli ultimi anni in Italia: dal terremoto a L'Aquila al terremoto in Emilia, all'alluvione nell'entroterra di Genova nel 2014. La costituzione della Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile è stata resa possibile grazie ai quasi 5 milioni di euro messi a disposizione dalla Fondazione CRT negli anni scorsi. Inoltre la Fondazione continua a sostenere la Colonna Mobile per mantenerne l'efficienza e la dotazione ottimale di attrezzature.