Portici di Carta compie 10 anni: 127 librai ed editori animeranno il centro di Torino l'8 e il 9 ottobre

Previous Next

Sabato 8 e domenica 9 ottobre 2016 tornerà a Torino la libreria più lunga del mondo. Saranno 127 i librai, editori e bouquinistes che animeranno i due chilometri di bancarelle che attraverseranno via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice

La Fondazione CRT, nell’ambito delle iniziative di promozione della cultura sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta, rinnova così il proprio sostegno a Portici di Carta offrendo ai lettori una nuova occasione di riflessione e arricchimento della propria conoscenza.

Novità principale di questa edizione sarà l’iniziativa "Un libro per ri-costruire", promossa dalla Città di Torino assieme alla Protezione Civile: chi acquisterà un libro a Portici potrà donarlo per ricostruire le biblioteche dei paesi marchigiani colpiti dal sisma. 

All’Oratorio San Filippo in via Maria Vittoria 5, invece, si terranno gli incontri con l’autore che quest’anno vedranno le importanti presenze dello scrittore David Nicholls e di Stefano Benni, solo per citarne alcuni.  Questa edizione sarà anche nel segno di Umberto Eco, lo scrittore e filosofo piemontese scomparso lo scorso febbraio, al quale verranno dedicati due eventi ripercorrendo nelle Passeggiate gli anni e i luoghi torinesi dell’autore. Inoltre verranno anche proiettati i disegni inediti realizzati quando Eco era un giovanissimo studente al Liceo Plana di Alessandria.

 

La Fondazione CRT per la cultura

La Fondazione CRT è uno dei “motori” della crescita e dello sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta. In 25 anni di attività ha distribuito risorse per circa 1 miliardo e 500 milioni di euro, destinando 470 milioni al settore Arte e Cultura.