Il Salone del Libro 2015 parla delle meraviglie d'Italia e ospita la Germania

Previous Next

Il 28° Salone Internazionale del Libro di Torino è in programma a Lingotto Fiere da giovedì 14 a lunedì 18 maggio 2015. Tema conduttore è Le meraviglie d’Italia.


Nell’anno di Torino Incontra Berlino, Paese Ospite d’onore è la Germania, presente con un grande stand interattivo nel Padiglione 3 e oltre venti autori che presenteranno le loro opere pubblicate in Italia: rappresentanti dei generi letterari più diversi, dal thriller al saggio, dal libro illustrato all’epopea famigliare. Regione Ospite d’onore il Lazio, presente con i suoi autori ed editori.

Sono confermati tutti i progetti e le sezioni speciali: Adotta uno scrittore, reso possibile dall'Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, Bookstock Village nel Padiglione 5; Officina. Editoria di Progetto nel Padiglione 1, dedicata agli editori indipendenti e curata da Giuseppe Culicchia; Nati per Leggere; il Concorso Nazionale Lingua Madre; Voltapagina; l’International Book Forum per lo scambio dei diritti editoriali; l’Incubatore per i giovani editori con meno di 24 mesi di vita; Casa CookBook per l’editoria dedicata al cibo e alla cucina; l’area di Book to the Future dedicata alle startup e all’innovazione nel campo dell’editoria digitale.

Hanno già confermato la loro presenza tutti i grandi gruppi editoriali e i marchi storici tradizionalmente presenti al Salone. Si segnala un boom di richieste di adesione all’Incubatore: a gennaio sono infatti già 18 le case editrici nate da meno di 24 mesi che hanno dimostrato vivo interesse al progetto.  Un dato importante, in un momento difficile del mercato, che conferma la capacità del Salone di Torino di valorizzare le giovani realtà editoriali indipendenti, fondamentale risorsa del patrimonio di creatività e innovazione d’impresa del Paese.

Anche quest’anno l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte mette a disposizione dei ragazzi delle scuole piemontesi 12.000 ingressi per entrare gratuitamente al Salone 2015.


Il prezzo del biglietto intero – fermo da cinque anni - resta anche per il 2015 a 10 €. Immutato a 2,50 € anche il ridotto junior dai 3 agli 11 anni. A breve sul sito salonelibro.it la tabella completa con le tariffe e la biglietteria online.

Da quest’anno l’Iva sugli ebook è scesa al 4%: il Salone sarà anche la prima occasione significativa per tracciare un primo bilancio degli effetti di questo provvedimento sul mercato del libro elettronico.

Il Salone Off, che porta gli autori del Salone fuori dal Lingotto e che lo scorso anno totalizzò circa 500 eventi in 250 location di tutte le 10 Circoscrizioni di Torino e 6 località della provincia, nel 2015 si allargherà ad altri Comuni che ne hanno fatto richiesta.

La Fondazione CRT per il Salone

Il libro è da sempre protagonista a Torino grazie a iniziative di livello internazionale a cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino garantisce il proprio apporto, convinta della centralità della conoscenza e della formazione per la crescita e lo sviluppo della società.

L’istituzione torinese sostiene infatti anche quest’anno, con un significativo contributo, due dei più importanti appuntamenti promossi dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura di Torino: il Salone Internazionale del Libro, la più importante manifestazione italiana nel settore editoriale e fra le maggiori a livello europeo, e Portici di Carta, passeggiata reale e metaforica tra i libri, occasione di sinergia tra cultura e turismo.

Nell’ambito del Salone inoltre, per consolidare il rapporto dei giovani con la lettura, la Fondazione CRT rende possibile il progetto Adotta uno scrittore, attraverso l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte.