La Fondazione CRT per i giovani: Talenti per l'Export si chiude con 606 candidature

Previous Next

Torino, 6 novembre 2014 - Si è chiuso con 606 candidature il bandoTalenti per l'Export. Un successo per il progetto alla sua prima edizione.

Talenti per l’Export, a cui la Fondazione CRT ha destinato oltre 400 mila euro, è finalizzato a formare figure professionali specializzate nel settore dell’esportazione ed è rivolto a giovani laureati di tutte le discipline – non unicamente ai laureati in materie economiche e aziendali - che intendano occuparsi di export, in proprio o all’interno di realtà aziendali.Talenti per l'Export offrirà a 80 partecipanti, nel periodo gennaio-giugno 2015, un ciclo di attività formative finalizzate all'acquisizione e al consolidamento degli strumenti necessari alla comprensione e alla gestione dei processi aziendali legati alle attività di export.

I progetti della Fondazione CRT per i giovani e il mondo del lavoro


La Fondazione CRT ha investito quasi 400 milioni dalla sua costituzione ad oggi per accrescere le opportunità lavorative dei migliori studenti in Piemonte e in Valle d’Aosta. Lo ha fatto con progetti a regia propria messi a punto nel settore dell’istruzione e della formazione e rivolti a tutte le fasce dell’istruzione e gli ambiti di studio. I bandi Talenti Neolaureati, Talenti Neodiplomati, Talenti per l’Impresa, Talenti Società Civile, Talenti Musicali, Lagrange hanno permesso a circa 4.000 giovani di usufruire di borse di studio e di esperienze che hanno permesso loro di arricchire il proprio curriculum e di acquisire nuove competenze diventando così più competitivi sul mercato del lavoro.


Con Talenti Neolaureati oltre 550 neodottori hanno avuto accesso a esperienze post lauream altamente qualificanti in tutto il mondo presso aziende ed enti partner. Grazie ai bandi Talenti Neodiplomati, in dieci anni oltre 2100 neodiplomati hanno potuto effettuare la loro prima esperienza formativa di tre mesi all’estero subito dopo il diploma;  con Talenti per l’Impresa, 240 studenti e giovani laureati si sono confrontati con imprenditori e formatori, acquisendo le competenze necessarie ad avviare un’impresa innovativa. Molti di loro hanno avviato start-up, alcune delle quali hanno raccolto finanziamenti anche oltre confine. Il Bando Talenti della Società Civile della Fondazione CRT, che nell’edizione 2014 è stato ampliato e potenziato grazie alla collaborazione con tutti gli Atenei piemontesi, dal 2009 ha messo a disposizione oltre 300 borse in diversi ambiti disciplinari. Talenti Musicali ha attivato 147 borse di studio per il perfezionamento dei giovani talenti musicali in possesso di diploma "tradizionale" del vecchio ordinamento oppure di diploma accademico di primo livello dei Conservatori. Infine, da dieci anni la Fondazione CRT sostiene attivamente la ricerca sui sistemi complessi attraverso il progetto Lagrange, coordinato scientificamente dalla Fondazione ISI, sul  quale ha investito oltre 36 milioni di euro: dal 2003 a oggi, il Progetto Lagrange ha finanziato oltre 170 borse di dottorato e assegnato 371 borse di  ricerca applicata, sostenendo centinaia di dottorandi e giovani ricercatori nelle università e nelle imprese.