La Fondazione CRT a sostegno del Cinema

Previous Next

28 contributi per quasi 300.000 euro di investimento. Sono i risultati del bando Lumière 2014, da oggi online sul sito della Fondazione.

Dal progetto “Cine Lab. Laboratorio di Cinema per il Lavoro” di Torino all’”Alba Film Festival – Sinergie” nel cuneese, dal Cervino Cinemountain Festival di Aosta al progetto “Il mare si ritira” di Alessandria.

La Fondazione CRT con l’iniziativa Lumière sostiene gli eventi inerenti l’ambito cinematografico, anche di tipo sperimentale, con particolare attenzione alle iniziative che coinvolgano, sia nell’organizzazione che nella fruizione, la fasce giovanili.

Negli ultimi 5 anni sono stati deliberati 119 contributi per un importo complessivo di quasi 1 milione e 300 mila euro.
La Fondazione CRT ha fortemente sostenuto sin dai suoi albori la produzione cinematografica, non solo attraverso propri bandi, ma anche garantendo un significativo contributo economico a tutte le iniziative che si sono sviluppate in quest'ambito: dalla nascita della Fondazione Maria Adriana Prolo, all'allestimento del Museo Nazionale del Cinema presso la Mole Antonelliana, al sostegno delle sue attività (dal Festival Cinemambiente al Sottodiciotto Film Festival).

La Fondazione Sviluppo e Crescita - CRT ha inoltre sostenuto nel 2011 la realizzazione del film “Pulce non c’è”, che racconta una storia vera di autismo; una produzione cinematografica, premiata in diversi Festival in Italia e all'estero, tratta dall’omonimo libro di Gaia Raynieri e girata nel torinese. Il sostegno assicurato dalla Fondazione ha reso possibile l’inserimento nella produzione di alcuni studenti dell’Università di Torino e ha consentito l'attivazione di laboratori e workshop presso l'ateneo torinese.

Clicca qui per approfondire e consultare i progetti approvati con il bando Lumière 2014