Entrepreneurs for Social Change: più di 500 domande idonee

Previous Next

Si è concluso il processo di selezione della seconda edizione di Entrepreneurs for Social Change, call della Fondazione CRT, in partenariato con l’Alleanza delle Civiltà delle Nazioni Unite (UNAoC) e il Ministero degli Affari Esteri Italiano, che mira a offrire concrete opportunità di lavoro ai giovani dei paesi dell’Europa e del Nord Africa che si aprono sul Mediterraneo.

Il corso, che si svolgerà dal 16 al 22 ottobre 2014 in Fondazione CRT, vuole fornire a venti giovani imprenditori dell’area euro-mediterranea gli strumenti per sviluppare la propria impresa sociale, ricercare finanziamenti a livello nazionale e internazionale ed affrontare le sfide interculturali insite nel contesto sociale in cui operano. I formatori saranno professionisti di alto livello reclutati attraverso il network internazionale delle Nazioni Unite.

Sono 516 le domande idonee pervenute, rispetto alle 226 della prima edizione: di queste il 21% dal Nord dell'area interessata (era il 26% nel 2013), il 79% dal Sud; il 48% sono ragazze, il 52% maschi (nel 2013 il numero delle domande pervenute da maschi e femmine era lo stesso: 50%).

Le richieste sono così distribuite geograficamente: Egitto 186 (36%), Tunisia 34, Giordania 33, Marocco 33, Algeria 27, Palestina 25, Turchia 25, Italia 19, Albania 15, Siria 15, Kosovo 13, Libano 12, Bosnia Herzegovina 11, Francia 8, Spagna 7, Grecia 7, Libia 6, Serbia 6, Macedonia 6, Portogallo 5, Israele 5, Croazia 4, Slovenia 2, Montenegro 2, Malta 1.

Nelle prossime settimane saranno pubblicati i nominativi dei vincitori del bando.

Per chi vuole saperne di più, è possibile: