Città e Cattedrali online: presentato il primo passo del progetto di valorizzazione

Previous Next

Si è presentata oggi la piattaforma web www.cittaecattedrali.it, il primo passo del progetto di valorizzazione delle Cattedrali del Piemonte e della Valle d’Aosta: un progetto che si è sviluppato nel corso di otto anni e che ha riguardato le cattedrali sede di Diocesi, cuore della storia e della cultura di una comunità, oltre che della cristianità.

Alle ore 11 presso il Salone d’Onore della Fondazione CRT, in via XX Settembre 31 sono stati presentati “Il Cantiere digitale” e la piattaforma online di Città e Cattedrali. Sono intervenuti: Massimo Lapucci, Segretario Generale della Fondazione CRT; S.E. Monsignor Piergiorgio Debernardi, Delegato dei vescovi del Piemonte e della Valle d’Aosta per i Beni Culturali ecclesiastici; Mario Turetta, Direttore Regionale per i Beni Culturali del Piemonte, S.E. l’Ambasciatore Ludovico Ortona, Presidente Arcus. Presentato al pubblico il sito www.cittaecattedrali.it nella sua versione attuale: i contenuti del portale saranno continuamente implementati grazie al lavoro di una fitta rete di volontari.

La giornata proseguirà alle ore 14.30 presso la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte, in Piazza San Giovanni 2: si terrà l’incontro dal titolo “I Cantieri Materiali”, in cui si presenteranno le risultanze della fase strutturale, ora conclusa, dei cantieri di Città e Cattedrali. Intervengono i responsabili del coordinamento delle diocesi e il personale tecnico che ha seguito la conduzione dei cantieri di Città e Cattedrali.

Il progetto “Città e Cattedrali” è nato nel 2005 per iniziativa della Fondazione CRT e su sollecitazione del vescovo di Casale Monferrato Mons. Zaccheo: si poneva l’intento di promuovere un circuito culturale tra le diciotto cattedrali di Piemonte e Valle d’Aosta, grazie al recupero e alla valorizzazione del loro patrimonio storico-artistico. Il progetto, unico nel suo approccio di sistema, si è sviluppato all’interno della Consulta Regionale per i beni culturali ecclesiastici delle Diocesi del Piemonte e Valle d’Aosta, con il coordinamento della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte. Al ruolo iniziale della Regione Piemonte si è affiancato, dal 2009, quello di Arcus S.p.a. Società per lo Sviluppo dell’arte, della cultura e dello spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L’impegno finanziario è stato pari a oltre venti milioni di euro, sette dei quali garantiti dalla Fondazione CRT. Analoga cifra è stata messa a disposizione rispettivamente dalle Diocesi piemontesi e di Aosta e dalla Società Arcus.

All’impegno economico e gestionale sostenuto dai partner del progetto si è affiancato il prezioso contributo che altri finanziatori del territorio hanno messo a disposizione delle Diocesi per recuperare e far conoscere gran parte dei beni inseriti nella piattaforma web.

La piattaforma web intende mettere in Rete e rendere accessibile il prezioso patrimonio ecclesiastico legato al progetto Città e Cattedrali, accompagnando pellegrini e visitatori attraverso un racconto guidato e itinerari di visita geografici e tematici che partono dal bene Cattedrale per ampliare la propria narrazione al territorio e ai siti ad essa storicamente e culturalmente interconnessi. In quest’ottica la piattaforma, a cui oggi si dà avvio, non rappresenterà un mero catalogo, tantomeno un portale turistico, quanto uno strumento di lavoro costantemente aggiornato grazie all’impegno di tutti coloro che ogni giorno si adoperano per la salvaguardia, la tutela, la valorizzazione del patrimonio culturale del territorio. Città e Cattedrali online sarà uno spazio di presentazione e di interpretazione nel quale, in un’unica visione d’insieme, si possano cogliere le specificità e le chiavi di lettura storico-artistiche e liturgico-devozionali dei luoghi, per un’esperienza di visita consapevole.  

www.cittaecattedrali.it