Premio Internazionale Arca d'oro 2012 a Riccardo Chailly

Previous Next

Stamattina, lunedì 29 ottobre alle ore 10 nell’Aula Magna del Rettorato a Torino (via Verdi 8) si tiene la cerimonia di consegna del Premio Internazionale Arca d’Oro 2012 al Maestro Riccardo Chailly.

Nell’occasione il Maestro  dirigerà l’Orchestra dei Talenti Musicali in una lezione concerto, in cui sarà eseguita la Sinfonia n. 10 in si minore di F. Mendelssohn.

 

Seguirà la Premiazione del Premio Arca d’Oro Italia 2012 Giovani Talenti, alla sua prima edizione (istituito dall’Associazione Nuova Arca,  in collaborazione con l'Università di Torino), che va a tre giovani musiciste: Laura Bortolotto, Stefania Saglietti, Pretty Yende.

La mattina si concluderà con l’esecuzione di alcuni brani musicali da parte delle giovanissime premiate.

L’associazione la Nuova Arca, in collaborazione con l'Università di Torino, ha istituito nel 1991 il Premio Internazionale Arca d'Oro, che assegna annualmente il riconoscimento a personalità che si sono distinte nell'ambito della musica lirica e classica, del teatro e in generale nel mondo della cultura. Oggi il Premio Arca d'Oro è divenuto un piccolo ma significativo patrimonio culturale dell'Università degli Studi di Torino

Nel 2011 il Premio Arca d'Oro è stato consegnato al Maestro Riccardo Muti, assieme alla Laurea Honoris Causa conferitagli dall’ateneo torinese. In quell’occasione, il Maestro Muti ha diretto l’Orchestra dei Talenti Musicali in una prova del primo movimento della Sinfonia K338 di Wolfgang Amadeus Mozart.

L’Orchestra dei Talenti Musicali nasce dal  progetto “Master dei Talenti Musicali”  ideato e promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Torino nel 2004 per consentire ai migliori diplomati dei Conservatori piemontesi e valdostani di perfezionare i propri studi presso istituzioni, accademie, scuole di perfezionamento in tutto il mondo.

L’Orchestra  si compone di 25 musicisti con un’età media di 24 anni. Nel 2011 ha realizzato una tournée in Israele nel corso delle celebrazioni realizzate dall'Ambasciata d'Italia e dagli Istituti Italiani di Cultura di Tel Aviv e Haifa, in collaborazione con l'Università Ebraica di Gerusalemme e con l'Istituto Van Leer, per celebrare il centocinquantenario dell’unificazione. Ha inoltre suonato sovente per eventi legati ai principali progetti della Fondazione CRT.