The Theory of the Foundation Initiative

Previous Next

The Theory of the Foundation Initiative, promossa dal Rockefeller Philanthropy Advisor nel 2013, è un progetto finalizzato a fornire alle fondazioni partecipanti dei modelli di riferimento che possano servire per migliorare e implementare l’attività delle fondazioni stesse. L'idea prende spunto  dall’articolo di Peter F. Drucker “The Theory of business”, apparso sulla Harvard Business Review, in cui l’autore evidenziava come tutte le organizzazioni (non solo le imprese for profit) necessitino di una chiara, valida e coerente “teoria” per avere successo. 

 Il progetto nasce da un lato dalla constatazione che ad oggi, da un lato, poca attenzione è stata rivolta al contesto operativo reale o percepito in cui le fondazioni operano, dall’altro dal bisogno sempre più diffuso da parte delle fondazioni di individuare risorse e competenze che rendano migliore e rafforzino la loro capacità di azione.

E’ proprio per venire incontro a tale esigenza che la Rockefeller Philanthropy Advisor ha lanciato la Theory of the Foundation Initiative.

Leggi l’articolo pubblicato dalla Stanford Social Innovation Review su The Theory of the Foundation.

Nel 2016, il Rockefeller Philanthropy Advisor ha avviato una collaborazione con il  Marshall Institute for Philanthropy and Social Entrepreneurship della London Schhol of Economics per costruire un rapporto sulle fondazioni europee.

Il rapporto, sostenuto da dieci fondazioni europee tracui la Fondazione CRT, è stato lanciato a Londra nel gennaio 2017. Esso mira a esplorare le fondazioni prendendo in considerazione i diversi aspetti di attività: governance, relazioni esterne, politiche del personale, modalità di erogazione delle risorse, modalità di gestione degli aspetti finanziari, basandosi anche su interviste con 41 leader di Fondazioni europee.

Per maggiori informazioni è possibile scaricare il rapporto cliccando qui.