Talenti Musicali

Previous Next

La Fondazione CRT, in partnership con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, offre a giovani musicisti borse di studio fino a 12.000 euro per un anno di formazione in Italia o all’estero presso istituzioni, accademie o scuole di perfezionamento scelte dai candidati stessi. 
Sono previste due categorie di borse destinate, rispettivamente, a tutti i diplomati (solisti o formazioni cameristiche) negli Istituti di Alta Formazione Artistica e Musicale del Piemonte e della Valle d’Aosta e ai diplomati in violino di tutta Italia.

Possono presentare domanda i diplomati con voto non inferiore a 9/10 o 100/110 (in caso di diploma accademico di primo o secondo livello), rientranti nei requisiti di età: 24 anni per tutti i diplomati nei Conservatori del Piemonte e Valle d’Aosta, 31 anni per gli aspiranti direttori d’orchestra, di coro, composizione e canto delle due regioni, 26 anni di media per le formazioni cameristiche piemontesi e valdostane e per i diplomati in violino nei Conservatori italiani. Per questi ultimi è prevista l’assegnazione di una borsa di perfezionamento fino a 8.000 euro, con la possibilità di utilizzare per un anno un violino di alta liuteria offerto dalla Fondazione “Pro Canale” di Milano.
“Il nostro Paese vanta un patrimonio unico al mondo per storia e produzione musicale – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –: è un’eredità che va alimentata guardando al futuro e investendo sui giovani, perché possano entrare nei circuiti professionistici e diventare ‘ambasciatori’ di eccellenza in Italia e all’estero”.

“La Fondazione CRT sostiene da sempre anche i giovani talenti della musica, offrendo loro nuove opportunità di crescita professionale e personale per essere più competitivi in Europa e nel mondo – sottolinea il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci –. La formazione in un orizzonte internazionale favorisce il confronto e lo scambio con le migliori esperienze in un campo, quello dell’arte, che non conosce confini”.

I vincitori dell’edizione 2017 si aggiungeranno così ai 180 giovani che, grazie alle borse finanziate dalla Fondazione CRT, hanno iniziato a “conquistare” il mondo con ruoli di primo piano in rinomate orchestre e istituzioni musicali italiane e straniere: dal Teatro Regio di Torino all’Orchestra Sinfonica della Rai, dal Maggio Musicale Fiorentino all’Orchestra Sinfonica di Basilea, fino alla Sydney Symphony Orchestra presso l’Opera House.

 

IL BANDO

Talenti Musicali è il progetto della Fondazione CRT, realizzato in partnership con il Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Torino,  finalizzato al finanziamento di borse di studio per il perfezionamento dei giovani talenti musicali in possesso di diploma ‘tradizionale’ del vecchio ordinamento o di diploma accademico di primo o secondo livello dei Conservatori piemontesi o della Valle d’Aosta, che siano disposti ad effettuare un periodo di perfezionamento (compreso tra gli 8 e i 12 mesi) presso Istituzioni, Accademie, Scuole di perfezionamento italiane o straniere selezionate dagli stessi candidati.

Il bando si è chiuso il 23 settembre 2017. Sono in corso le selezioni delle candidature pervenute. Maggiori informazioni sul sito dedicato del progetto http://www.progettotalentimusicali.eu.

 

GLI EX BORSISTI

Per sapere di più sui vincitori della borsa di studio Talenti Musicali durante le scorse edizioni potete guardare la mappa interattiva e leggere le loro storie nella colonna sulla destra.


 

L'ORCHESTRA DEI TALENTI MUSICALI

L'Orchestra dei Talenti Musicali nasce dal progetto Talenti Musicali e si compone di circa 25 musicisti, che hanno un'età media di 24 anni.

I principali programmi eseguiti dall’Orchestra - molti dei quali presentati nei teatri piemontesi e valdostani in occasione di eventi della Fondazione CRT - spaziano da Bach ai contemporanei, con un’attenzione particolare all’esecuzione di rielaborazioni operistiche, quali Il Campanello dello Speziale, Il Signor Bruschino, Il Barbiere di Siviglia e Al Cavallino Bianco.

L’Orchestra dei Talenti Musicali ha suonato con il Maestro Gianandrea Noseda, Direttore musicale del Teatro Regio di Torino, che ha ricevuto nel 2013 il Premio Internazionale Arca d’Oro , riconoscimento annuale istituito dall’Associazione La Nuova Arca in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino. Le precedenti edizioni del Premio Arca d’oro, che hanno visto l'esibizione dell'Orchestra, sono state assegnate al Maestro Riccardo Chailly nel 2012 e al Maestro Riccardo Muti nel 2011.