Talenti Neodiplomati

Previous Next

Il progetto Talenti Neodiplomati, ideato e finanziato dalla Fondazione CRT, sostiene dal 2004 progetti di mobilità internazionale presentati dalle Scuole Secondarie di Secondo Grado. Il bando è riservato agli Istituti del Piemonte e della Valle d'Aosta, pubblici o privati (purché paritari e non costituiti in forma societaria).

Le scuole che partecipano al bando hanno la possibilità di inviare fino a nove neodiplomati per 12 settimane in un paese europeo, successivamente al conseguimento del diploma, per lo svolgimento di un tirocinio. La Fondazione CRT eroga a ciascun istituto scolastico vincitore una cifra a copertura non solo delle spese vive del soggiorno estero dei neodiplomati, ma anche delle spese organizzative sostenute dalla scuola.

Il nuovo bando Talenti Neodiplomati della Fondazione CRT con un investimento di 1,6 milioni di euro, permetterà a circa 400 studenti che si diplomeranno nell’anno scolastico 2017/2018 di fare un’esperienza di lavoro all’estero di almeno tre mesi. I ragazzi che, grazie ai progetti presentati dalle scuole, partiranno la prossima estate si aggiungeranno agli oltre 3.300 neodiplomati che, negli anni passati, sono partiti verso oltre 100 destinazioni europee: da Vilnius a Dublino, da Cracovia a San Pietroburgo, da Parigi a Copenaghen. L’investimento economico della Fondazione CRT per i neodiplomati nell’arco di tredici anni supera i 12 milioni di euro.

Talenti Neodiplomati è rivolto agli istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Piemonte e della Valle d’Aosta, che prevedano l’attivazione di tirocini all’estero per i propri neodiplomati (massimo 9 per ogni istituto), per un periodo non inferiore a 12 settimane. I ragazzi hanno l’opportunità di vivere un’esperienza oltreconfine, di acquisire soft e life skills, toccando con mano il mondo del lavoro in enti e aziende che operano nei più svariati settori, quali: alberghi, enti per il turismo, officine meccaniche, boutique, charity shop, aziende informatiche, attività nelle scuole e nelle biblioteche, palestre, aziende ittiche, club nautici.

Confrontando i dati del rapporto di Almalaurea sulla condizione occupazionale dei neodiplomati italiani a un anno dalla maturità (dati rapporto 2016) con i dati del monitoraggio effettuato sui Talenti Neodiplomati 2015-2016, emerge come solo il 3% di chi ha partecipato al progetto della Fondazione CRT è in cerca di impiego, contro il 13 % rilevato dal Consorzio Interuniversitario. Dati positivi anche sul fronte di chi lavora: il 24% dei Talenti Neodiplomati ha un’occupazione, a un anno dalla maturità, rispetto al 17% dei coetanei italiani.

Anche i docenti avranno la possibilità di partire per attivare partenariati oltreconfine e acquisire il “know how” utile a proporre e costruire nuovi percorsi internazionali per i propri studenti. Secondo un’indagine dell’Osservatorio di Intercultura, sebbene gli studenti che hanno aderito ad esperienze internazionali, dal 2011 al 2016, siano aumentati del 57%, rimane ancora ferma al 22% la percentuale degli insegnanti che ha avviato un percorso internazionale o coinvolto i propri ragazzi in progetti oltreconfine.

“Talenti Neodiplomati è uno dei progetti più longevi della Fondazione CRT in ambito di mobilità internazionale – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. Offriamo l’opportunità ai giovani, indipendentemente dalle loro condizioni economiche, di costruire un vero e proprio patrimonio di esperienze e conoscenze, spingendoli a muovere i primi passi verso l’autonomia, a mettere in gioco il proprio spirito di adattamento, a sperimentare la conoscenza e il dialogo: un ‘bagaglio’ utile per il loro presente e futuro”.

“In un contesto sempre più globale e interdipendente, Talenti Neodiplomati rappresenta per i giovani un motore di mobilità sociale, crescita personale, interculturalità: un ‘passaporto’ per veri cittadini europei – afferma il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci –. Questo nostro progetto aiuta anche le scuole a creare un ‘kit’ di competenze in ambito internazionale: per molti istituti, infatti, Talenti Neodiplomati è stata la prima esperienza di progettazione che ha permesso loro di varcare il confine nazionale”.

BANDO A.S. 2017/2018 E MODALITA' PER PARTECIPARE  

AVVISO IMPORTANTE: La scadenza per l'invio delle proposte progettuali, inizialmente prevista il 2 febbraio, è stata prorogata al 12 febbraio 2018.

Il bando Talenti Neodiplomati per l'Anno Scolastico 2017/2018 (quattordicesima edizione) è aperto.

E’ consultabile cliccando qui una guida essenziale di introduzione al progetto.

Gli Istituti scolastici che intendono presentare la propria candidatura dovranno:

La Fondazione CRT selezionerà e sosterrà i migliori progetti pervenuti. I risultati del bando verranno pubblicati su questo sito entro il 15 marzo 2018.