Talenti per il Fundraising

Previous Next

Dalla costruzione del database – vera e propria “miniera d’oro” del fundraiser – al lancio della campagna di Natale ideale: ha preso il via il primo corso di formazione per 50 giovani futuri esperti nella raccolta fondi per enti del non profit, realizzato dalla Fondazione Fondo Ricerca e Talenti con il finanziamento della Fondazione CRT-Cassa di Risparmio di Torino. I partecipanti, selezionati su 534 candidati provenienti da tutta Italia, sono i vincitori del primo bando “Talenti per il Fundraising” della Fondazione CRT.

Il corso, in programma fino a dicembre presso la Scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università degli Studi di Torino, prevede un ciclo formativo completo di lezioni, workshop, redazione di progetti e testimonianze di fundraiser professionisti, per portare i giovani laureandi e laureati a padroneggiare i principi e le tecniche di raccolta fondi. Molti i temi trattati, tra cui le nuove frontiere del fundraising online, il crowdfunding, i testamenti e i lasciti solidali, il mercato delle grandi donazioni.

A tenere il corso sono esperti del settore noti a livello internazionale, come Stefano Malfatti, vincitore nel 2014 del Global Fundraising Award, il più importante riconoscimento per fundraiser al mondo, Anna Maria Siccardi, pioniera in Italia della raccolta fondi in occasione di eventi sportivi e fondatrice con Valeria Vitali di Rete del Dono, piattaforma che ha raccolto  oltre 3 milioni di euro e coinvolto oltre 310 organizzazioni no profit, Elena Zanella la maggior esperta di comunicazione nel fundraising in Italia, inserita dal mensile Vita tra le 50 donne più influenti del non profit italiano nel 2012.

Conclusa la fase formativa, 20 partecipanti avranno l’opportunità di effettuare un periodo di tirocinio fino a sei mesi presso organizzazioni non profit, grazie a una borsa messa a disposizione dalla Fondazione CRT.

I giovani vincitori del bando “Talenti per il Fundraising” sono per l’84% donne, hanno un’età media 28 anni, e provengono da tutta Italia. Ben 37 sono del Piemonte e della Valle d’Aosta (26 di Torino e provincia, 7 di Cuneo, 2 di Asti, 2 di Aosta). La Lombardia conta 4 partecipanti (1 da Bergamo, 1 da Brescia, 1 da Varese e 1 da Mantova), la Liguria 2 (1 è di Genova e 1 di Savona), 1 proviene dal Veneto (Verona). Per il centro-Italia la Toscana e il Lazio hanno 1 partecipante ciascuno (rispettivamente 1 di Siena e 1 di Latina), mentre per il Sud e le Isole gli aspiranti fundraiser provengono dall’Abruzzo, dalla Basilicata e dalla Sardegna (1 è di Teramo, 1 di Matera, 1 di Cagliari e 1 di Sassari).

Il fundraising, che in Italia totalizza circa 6 miliardi di euro all’anno, ha ancora un mercato potenziale enorme: solo il 20% delle 300.000 istituzioni del non profit raccoglie fondi; allo stesso modo, sul fronte dei donatori, è possibile aprire al 70% di italiani che non effettua donazioni.

L’iniziativa “Talenti per il Fundraising”, unica nel suo genere su scala nazionale, mira ad aumentare le competenze di chi vuole affacciarsi nel settore a livello professionale, ed è il risultato della collaborazione tra la Fondazione CRT, che finanzia interamente la sua realizzazione, e la Fondazione Fondo Ricerca e Talenti.Talenti per il Fundraising è un progetto interamente finanziato dalla Fondazione CRT e sviluppato in collaborazione con la Fondazione Fondo Ricerca e Talenti.

 

  

I risultati della selezione sono disponibili cliccando qui

Il bando e maggiori informazioni sul progetto sono disponibili sul sito www.ricercaetalenti.it/tpf